Il Cammino di Santiago da León

León, Astorga, la Cruz de Hierro, O’Cebreiro, sono solo alcuni dei luoghi spettacolari che aspettano i pellegrini desiderosi di percorrere il Cammino di Santiago da León

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

Apri l'indice dei Contenuti

León è la terza città di partenza per il Cammino Francese. Nel 2019, i pellegrini che sono partiti da qui sono stati 10.505, numeri che gli hanno permesso di essere la terza città di partenza del tratto francese.

León è infatti la città di mezzo dell’intero percorso: si trova a 340km da Santiago e a 460km da Saint Jean Pied de Port. Chi decide di iniziare il suo Cammino di Santiago da León lo fa, principalmente, per tre ragioni:

  • Il tempo, perché più o meno tutti possono prendersi due settimane di ferie dal lavoro;
  • É facilmente raggiungibile coi mezzi pubblici dai principali aeroporti spagnoli
  • Essendo più o meno a metà, viene scelta come città di stop e ripartenza da chi vorrebbe fare tutto il Cammino ma è costretto a dividerlo in parti per una questione di tempo.

Il tratto che prendiamo in esame è quello che va da León a Sarria. Si tratta di quasi 200km, percorribili in 7-8 giorni di cammino. Si attraversano le regioni di Castilla y León e Galicia, raggiungendo anche altitudini elevate.

In corrispondenza delle città di León e Astorga ci si incrocia inoltre con due importanti Cammini:

Da León a Santiago de Compostela ci sono 340km, meno di 2 settimane di cammino.

In questo articolo è descritto il Cammino di Santiago da León a Sarria

 Vai all’articolo successivo per leggere il Cammino di Santiago da Sarria a Santiago de Compostela.

Tappe del Cammino di Santiago da León a Sarria

Come per i precedenti articoli, anche in questo Cammino di Santiago da León ho voluto inserire un elenco di tappe verosimili che coprono la distanza tra León e Sarria. Ti servono unicamente per farti un’idea del percorso, dei chilometri giornalieri e dei giorni necessari. Naturalmente, durante il viaggio, dovrai unicamente tenere conto delle tue necessità ed organizzare le tappe di conseguenza.

Ecco quindi la lista delle tappe coi chilometri corrispondenti.

  1. León – Villar de Mazarife   |   22km
  2. Villar de Mazarife – Astorga   |   31km
  3. Astorga – Foncebadón   |   25km
  4. Foncebadón – Ponferrada   |   27km
  5. Ponferrada – Villafranca del Bierzo   |   25km
  6. Villafranca del Bierzo – O Cebreiro   |   28km
  7. O Cebreiro – Triacastela   |   22km
  8. Triacastela – Samos – Sarria   |   25km

Nessuna di queste tappe è obbligata. Lungo tutto il percorso trovi infatti albergue e punti di ristoro ogni 5-10km. Attento però, nel corso della prima tappa c’è un’eccezione: tra le località Virgen del Camino e Villar de Mazarife ci sono 15km senza nulla.

Varianti sul Cammino di Santiago da León

Varianti importanti su questo tratto di Cammino Francese ce ne sono tre:

  • Variante per Hospital de Órbigo – Dopo León, in prossimità della località Virgen del Camino, trovi un bivio: una strada va in direzione San Miguel del Camino, mentre l’altra si dirige verso Villar de Mazarife. Personalmente ti consiglio di fare la seconda, più semplice e solitaria.
  • Variante alta di Villafranca del Bierzo – Usciti da Villafranca del Bierzo hai due opzioni: costeggiare la statale per 10km fino a Trabadelo, oppure optare per la variante alta, che ti porta a Trabadelo senza fare un metro di asfalto. La prima opzione è noiosa, altamente tossica ma facile; la seconda è invece decisamente più dura (450m di salita) ma molto, molto più bella. Si passa infatti tra le montagne, in quasi totale solitudine, perfetto per i pellegrini che non hanno fretta di arrivare, ma preferiscono godersi il viaggio.
  • Variante al monastero di Samos – Siamo appena partiti da Triacastela quando siamo chiamati a fare una scelta: proseguire dritto in direzione Sarria, oppure deviare per il monastero di Samos, allungando però il nostro Cammino di oltre 6km. Samos è un luogo straordinario e ti consiglio vivamente di goderti un’oretta in più di cammino e andare ad ammirarlo!
Cammino di Santiago Apiediperilmondo

Difficoltà sul Cammino di Santiago da León

A differenza del tratto precedente da Burgos , quello da León riserva molte più difficoltà, dovute soprattutto alla ricomparsa di aree montagnose. La difficoltà maggiore è infatti data dai dislivelli, anche se non si tratta di salite o discese particolarmente complicate, anzi, un pò di montagna è proprio quello che ci vuole per non annoiarsi troppo e ammirare altri panorami e scenari.

  • Dopo Astorga ( 875m) comincia una lenta ma costante salita fino a raggiungere, nel corso di 30km, i 1430m di Foncebadón, i 1500m della Cruz de Hierro e i 1445m di Manjarín. Il punto più alto lo si tocca dopo la Cruz de Hierro, in prossimità di un’antenna per le telecomunicazioni, posizionata a quota 1530m.
  • Particolarmente dura, per il tipo di fondo, la discesa a El Acebo, dopo Manjarín: una brutta sassaia, spacca ginocchia, per fortuna lunga solo un paio di chilometri. In alternativa, in caso troviate una giornata di pioggia, ti consiglio di fare la strada asfaltata che gli corre accanto, è più lunga ma decisamente più sicura. Con quel fondo scivoloso, il rischio di cadere e farsi male è davvero molto alto.
  • Se parliamo di dislivelli non possiamo non menzionare la salita a O Cebreiro. Seppur si tratti di uno dei momenti e degli spettacoli più belli dell’intero cammino, richiede uno sforzo non indifferente: si parte dai 660m di Rutielán e si arriva, dopo 9km, ai 1296m di O Cebreiro. Per quanto posa sembrare dura, ti consiglio di armarti di pazienza e buona volontà e di farla, la bellezza del paesaggio ti ripagherà sicuramente.

La difficoltà maggiore del raggiungere questi luoghi è in caso di maltempo e neve. In inverno infatti, il rischio neve è molto elevato, e diventa quindi tutto più complicato e faticoso.

Clima, piogge e temperature tra León e Sarria

Sebbene confinanti, la Castilla y León e la Galicia sono due regioni completamente diverse, sia per clima che per morfologia. Ecco perché ho deciso di mostrarti tutte le sfumature e i cambiamenti del clima in tutto il tratto del Cammino di Santiago da León a Sarria. Ti illustrerò quindi il meteo di León, quello montano di Foncebadón, e quello galiciano di Cebreiro.

Clima di León

Le estati sono calde, con temperature tra i 23° e i 26° e con punte di 33°. Gli inverni sono invece freddi, con le minime tra i 5° e i 2° e con punte di -3°. Nonostante ci troviamo a quota 840m, il rischio neve è quasi nullo, soprattutto grazie alle precipitazioni, che in inverno non raggiungono i 75mm.

Clima di Foncebadón

Foncebadón si trova a quota 1426m ed è quindi l’esempio perfetto per capire che tipo di clima puoi trovare in montagna. Le estati sono calde, con temperature tra i 19° e i 23°, con punte addirittura di 29°. Trovandoci a un’altitudine elevata, è necessario tenere conto dello sbalzo termico: nei mesi di luglio e agosto può infatti capitare di imbattersi in nottate particolarmente fredde, con temperature che scendono fino a 4°.

In inverno tutto si complica, soprattutto se guardiamo la linea delle minime, tra i 2° e -1°, con punte di -7°. Sebbene anche qui le precipitazioni non superino quasi mai i 75mm, si registrano 15 giorni di pioggia per ciascuno dei mesi invernali, da Ottobre a Gennaio, con una punta ad Aprile. Il rischio neve rimane basso, ma aumentano di molto i giorni di gelo.

Insomma, in inverno non è un tratto facile da affrontare! Bisogna essere preparati ad affrontare giorni molto freddi, pioggia, vento e neve. D’obbligo vestiti molto pesanti e scarpe in Gore-tex.

Clima di O’Cebreiro

Siamo appena entrati in Galicia, e ci troviamo a quota 1296m.

Le estati sono calde, e le temperature si attestano tra i 18° e i 22°, con punte di 29°. Anche qui c’è un forte sbalzo termico, e infatti, nelle notti estive più fredde, si arriva anche ai 4°.

Gli inverni sono freddi, con temperature minime tra i 2° e i -1°, con punte di -6°.

Le precipitazioni sono abbondanti, e da Novembre a Gennaio raggiungono quasi i 125mm. Per quasi tutto l’anno si registrano infatti oltre 10 giorni di pioggia al mese. Fortunatamente il rischio neve è basso.

Dove dormire sul cammino di Santiago da León

León è una città che richiama ogni anno moltissimi turisti, ecco perché, oltre ai classici albergue per pellegrini, puoi trovare moltissimi altri generi di strutture ricettive. In generale, lungo questo tratto di Cammino Francese, trovi ogni genere di albergue  con una frequenza di 5-10km.

L’accoglienza più particolare di tutte è quella del rifugio di Manjarín: gestito da un Ordine dei Templari rifondato, si basa su un’ospitalità molto povera; all’interno non ci sono infatti docce né altre comodità “moderne”. Il suo gestore, Tomás Martínez, ha mollato tutto e aperto questo rifugio, proprio come se prendersi cura del Cammino e del pellegrino fossero la sua missione di vita. Trascorrervi la notte è sicuramente un’esperienza unica, soprattutto in compagnia di un hospitalero tutt’altro che comune.

Un altro albergue degno di nota sul Cammino di Santiago da León è quello situato presso il monastero benedettino di Samos. É un luogo davvero molto spartano e semplice, composto da un’unica camerata e poche docce. Il riscaldamento non c’è, quindi se sei freddoloso e ti rechi lì nel periodo invernale ti consiglio di cercare altro.

Gli Albergues sul Cammino non sempre sono aperti tutto l’anno. Molti sono chiusi nei mesi invernali, quindi, se fai il Cammino di Santiago da Novembre ad Aprile, ti consiglio di controllare quali albergue sono aperti prima di partire. Questo ti permetterà di organizzare meglio il Cammino e di non avere brutte sorprese.

Segnaletica sul Cammino di Santiago da León

Il Cammino Francese da León condivide con tutti gli altri tratti del percorso la stessa segnaletica. Troverai quindi la classica freccia gialla a indicarti la strada, accompagnata dalla concha, ovvero un’immagine stilizzata della conchiglia.

Puoi incrociare segnali verticali, quindi cartelli in legno con indicata la direzione, oppure pennellate su rocce, alberi, case, muretti, ovunque il segnale risulti visibile e chiaro. Le frecce sono unidirezionali e se ne trovano frequentemente, sia lungo i rettilinei che in prossimità dei bivi. Naturalmente è necessario fare attenzione e non farsi distrarre troppo dal paesaggio o dalle chiacchiere con gli amici.

Credenziale e Compostela

La regola dice che chiunque percorra almeno 100km a piedi e 200km a cavallo e arrivi a Santiago, abbia diritto, se lo desidera, alla Compostela. In questo caso, se hai intenzione di partire da León non avrai certamente nessun problema ad averla! La Compostela è una pergamena che si ritira a Santiago e che attesta che colui che la richiede ha effettivamente percorso il Cammino.

Per poterla ottenere è necessario, nel corso del proprio cammino, timbrare almeno una volta al giorno la credenziale. La credenziale è un libretto su cui apporre tappa dopo tappa dei timbri, così da dimostrare all’ufficio di Santiago che si è regolarmente fatto il cammino e che si ha diritto alla Compostela. Per sapere dove ritirarla ti consiglio di leggere l’articolo specifico su credenziale e Compostela.

León, Astorga, Cruz de Hierro e O’Cebreiro: ecco cosa vedere sul Cammino di Santiago da León

Oltre a regalare emozioni uniche, il Cammino di Santiago ti porta alla scoperta di luoghi unici, magari con una millenaria storia alle spalle. Ecco perché ho deciso di approfondire il tema anche per il tratto di Cammino che va da León a Sarria. Qui di seguito trovi solo qualche accenno di quello che puoi trovare lungo il percorso. Se invece vuoi approfondire leggi l’articolo Cose da vedere sul Cammino di Santiago”.

León è una delle città da cui partono più pellegrini sul Cammino Francese. Se hai studiato arte a scuola, la riconoscerai di certo dalla sua magnifica cattedrale, uno dei gotici in assoluto meglio riusciti al mondo. Da qui, oltre a passare il Cammino Francese, comincia anche il Cammino di San Salvador in direzione Oviedo.

A pochi chilometri da León trovi il bellissimo Puente de Orbigo: sede di un antico hospital per pellegrini, è fin dal medioevo protagonista dell’avvincente leggenda del Paso Honroso. Ti consiglio di sbirciare nell’articolo dedicato per saperne di più.

In un batter d’occhio si è ad Astorga, l’ultima grande cittadina fino in Galicia. Punto d’arrivo della Via de la Plata ( Cammino di Santiago che parte da Siviglia), è ricca di monumenti romani e di complessi medievali e moderni. Degno di nota il famoso Palazzo Episcopale di Gaudí. Meriterebbe qualche ora in più rispetto a una visita di passaggio.

Da Astorga si finisce di camminare sull’altopiano e si comincia a salire in montagna. Si raggiungono così le famose località di Foncebadón, della Cruz de hierro, protagonista di milioni di foto sul Cammino e destinataria dei sassi fin lì gelosamente custoditi, e il particolare albergue di Manjarín. La loro importanza simbolica ce li ha fatti inserire nella nostra lista dei 20 luoghi simbolo del Cammino di Santiago. 

Usciamo dalle montagne approdando a quello che in passato era un piccolo accampamento romano, Ponferrada, oggi città dominata da un bellissimo castello templare. Di certo non puoi lasciarti sfuggire l’occasione di visitarne gli interni!

Il Cammino Francese è davvero circondato da un numero infinito di storie, tradizioni e leggende. É il caso della Puerta del Perdón, a Villafranca del Bierzo, e del Miracolo del Santo Gral a O’Cebreiro.

È proprio da O Cebreiro che ammiriamo uno dei panorami più sorprendenti e affascinanti di tutto il cammino: una vista a 360° ci regala immagini di colline e prati verdi a perdita d’occhio. Se arriviamo di prima mattina durante una giornata di sole, O’Cebreiro ci offre uno spettacolo magico: una pesante coltre di nebbia copre infatti le colline sottostanti, come se fossimo oltre le nuvole e il sole avesse deciso di illuminare solo noi. Da qui in poi è tutta una discesa fino a Santiago, anche se le colline, tra alti e bassi, non mancano.

Come raggiungere León, Astorga e O’Cebreiro

Raggiungere queste tre località, sul Cammino di Santiago da León, non è particolarmente difficile, ma presuppone almeno un paio di spostamenti se arrivi dall’Italia. I mezzi di trasporto che ti consiglio di utilizzare sono aereo + autobus. Ecco qui di seguito qualche opzione di combinazione.

Raggiungere León sul Cammino di Santiago:

  • Volare su Madrid + autobus diretto a León: la tratta è operata dalla linea Alsa, dura 3 h 30 min  e il costo oscilla tra le 30€ e le 40€, anche se puoi trovare belle offerte se prenoti online con anticipo.
  • Volare su Bilbao + autobus Oviedo + autobus León: la tratta è operata dalla linea Alsa, dura quasi 6 ore e il costo oscilla tra le 50€ e le 70€.
  • Volare su Santiago de Compostela + autobus diretto a León: la tratta è operata dalla linea Alsa, dura 6 ore e il costo oscilla tra le 30€ e le 50€.

Raggiungere Astorga sul Cammino di Santiago:

  • Volare su Madrid + autobus diretto ad Astorga: la tratta è operata dalla linea Alsa, dura 4 h 30 min  e il costo oscilla tra le 30€ e le 50€, anche se puoi trovare belle offerte se prenoti online con anticipo.
  • Volare su Vigo + autobus diretto ad Astorga: la tratta è operata dalla linea Alsa, dura 4 ore e il costo oscilla tra le 30€ e le 45€.
  • Volare su Santiago de Compostela + autobus diretto ad Astorga: la tratta è operata dalla linea Alsa, dura 5 ore e il costo oscilla tra le 30€ e le 50€.

Raggiungere O’Cebreiro sul Cammino di Santiago:

  • Volare su Santiago de Compostela + Autobus fino a Piedrafita do Cebreiro + taxi a O’Cebreiro: la tratta è operata dalla linea Alsa, dura 3 h 30 min e il costo oscilla tra le 30€ e le 40€. Il taxi copre una distanza di soli 5km, quindi dovrai pagare pochi euro.
  • Volare su Vigo + Autobus fino a Lugo + Autobus fino a Piedrafita do Cebreiro + taxi a O’Cebreiro: la prima tratta è operata da Monbus, dura 3 ore e costa circa 15€; da Lugo a Piedrafita do Cebreiro c’è la linea Alsa, dura 45 min e costa tra le 20€ e le 35€; il taxi copre una distanza di appena 5km.

Considera che ho preso in considerazione i voli dagli aeroporti di Milano. Naturalmente tocca a te verificare la disponibilità e i costi dall’aeroporto più vicino a te.

Vai all’articolo successivo per leggere il Cammino di Santiago da Sarria a Santiago de Compostela.

Tag:

Benvenuto !

Siamo Vincenzo Martone e Deborah Torreggiani, Travel planner, fondatori di Apiediperilmondo e organizziamo viaggi a piedi.

Pronto a partire?

Deborah Torreggiani

Deborah Torreggiani

CoFounder APIEDIPERILMONDO -
Imprenditore digitale, Travel Planner e sopratutto Camminatrice. Viaggio in compagnia di Vincenzo Martone e piedi per il mondo creando contenuti e nuovi itinerari di viaggio da proporre ai nostri clienti.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi le ultime novità

Iscriviti alla nostra newsletter

Via L.V. Dell’Orto 22, 21047  Saronno (Va) Italy – P.iva 03764310920 – REA VA367390
Tel: +39 391 75 13 937 – Mail: [email protected]

Pronto a partire?

Scegli il tuo
viaggio a piedi

Partenze individuali e di gruppo

in Italia e nel mondo

Pronto a partire?

Scegli il tuo
viaggio a piedi

Partenze individuali e di gruppo

in Italia e nel mondo

Blocca il tuo Cammino di Santiago con