fbpx
cane sui mezzi pubblici

Viaggiare con il cane sui mezzi pubblici

Viaggiare con il cane sui mezzi pubblici è ormai diventata per molti una consuetudine. Ma siete aggiornati sugli ultimi regolamenti in materia? Ecco qui un utile approfondimento

Poter viaggiare con il trasporto pubblico insieme al proprio cane è un’opportunità garantita, in linea teorica, a tutti i proprietari muniti di libretto sanitario in regola con le vaccinazioni, museruola, sacchetti igienici e, talvolta, il patentino di bravo cittadino.

Viaggiare con il cane sui mezzi pubblici significa poterlo portare con sé in treno, aereo, traghetto, crociera, autobus, ovunque insomma, senza limiti.

[easy-social-like facebook=”true” facebook_url=”https://www.facebook.com/apiediperilmondo” twitter_follow=”true” twitter_follow_user=”apiedixilmondo” google=”true” google_url=”https://plus.google.com/u/0/104169773733250620203″ pinterest_pin=”true” skin=”metro” counters=0 align=”center”]

Il cane in treno

Molte persone oggi utilizzano il treno per i loro spostamenti, che siano viaggi di lunga percorrenza o tratte brevi, e spesso lo fanno col loro amico a quattro zampe.

Viaggiare con il cane sui mezzi pubblici come il treno è quindi oggi fortemente regolamentato, anche se in modo differente a seconda delle compagnie di trasporto e delle regioni.

Le compagnie ferroviarie non esercitano particolari discriminazioni in base alla taglia del cane;  stabiliscono, come unica regola:

  • il viaggio di un solo cane a persona
  • l’uso del trasportino quando possibile per cani e gatti
  • la presenza della museruola per la salita e discesa dell’animale in carrozza
  • l’acquisto del biglietto per il cane (che ha un prezzo inferiore rispetto a quello umano).

Trenitalia non ha carrozze, nei Freccia, adibite al trasporto animali da compagnia di taglia grande. Nei treni regionali, i cani possono accedervi senza problemi purché si tratti di viaggi in orario non comprendente le fasce dei pendolari, quindi dopo le 09:00 e prima delle 17:00.

Trenitalia consente il viaggio in cuccetta notte del cane di taglia grande purché si acquisti l’intera cuccetta e lascia la presenza dello stesso a discrezione degli altri viaggiatori eventualmente presenti nella stessa cuccetta, se non acquistata con uso esclusivo.

In alternativa, il viaggio potrà essere vissuto nel corridoio o nelle carrozze passeggeri con le sedute e i tavolini. Il biglietto può essere acquistato in alcune macchinette automatiche nelle stazioni ferroviarie oppure presso le biglietterie nelle grandi stazioni e le agenzie di viaggio.

Italo, nei suoi treni a lunga percorrenza, ha predisposto delle carrozze adatte ai cani di taglia medio piccola ed altre, con maggiore spazio, per cani di taglia grande. Il biglietto per il cane può essere acquistato tramite call center Italo oppure Casa Italo e acquisto con carta di credito.

Acquista su Amazon.it

Il cane in traghetto e in crociera

Viaggiare con il cane sui mezzi pubblici come traghetto o crociera in Italia è ormai una pratica comune per molte persone, che spesso preferiscono questa soluzione, di certo più “rassicurante” per il cane, all’incognita del viaggio in aereo.

Anche per gli animali a bordo è previsto l’acquisto di un biglietto ridotto, il rispetto delle normative igieniche tradizionali (uso dei sacchetti igienici, utilizzo antiparassitari, libretto sanitario in regola con le vaccinazioni).

Per animali di piccola taglia è consentita la gabbietta e la permanenza in cabina; tuttavia, nella maggior parte dei casi, il loro trasporto avviene all’interno delle auto imbarcate o in area riservata apposita però con libero accesso al proprietario per l’accudimento. Guinzaglio e museruola sono d’obbligo.

Le compagnie di crociera tradizionali non consentono il trasporto del cane.

Alcune compagnie, tuttavia, si stanno aprendo ai viaggi dog friendly. Vi consigliamo di affidarvi alla vostra agenzia viaggi di fiducia per scegliere la soluzione pet friendly più adatta. La compagnia Cunard e la Hurtgruten offrono pacchetti pensati per andare in crociera con il cane.

Il prezzo per ospitare il cane a bordo di una nave da crociera varia in base alla compagnia. Il cane deve essere munito di:

  • passaporto UE per animale
  • la vaccinazione antirabbica
  • il microchip
  • la prevenzione contro la tenia.

Il cane in aereo

Cane, gatto e furetto possono entrare in aeroporto.

I proprietari devono rispettare le canoniche regole di accudimento, che prevedono:

  • l’uso del guinzaglio
  • il possesso della museruola
  • l’utilizzo dei sacchetti igienici
  • il rispetto delle norme sanitarie tradizionali con la profilassi e i vaccini eseguiti prima dell’accesso in aeroporto e dell’imbarco.

Gli animali, per essere imbarcati, devono essere posizionati all’interno del loro trasportino omologato per il viaggio.

Alcune tratte richiedono l’invio dell’animale in stiva con cargo, se si tratta di cani di taglia grande. Alcune compagnie consentono la presenza di al massimo tre cani in cabina.

Si consiglia sempre il consulto con il proprio veterinario di fiducia per sapere se il proprio animale è in grado di sostenere un viaggio in aereo con sbalzi di pressione e situazioni di stress dovute ai tanti passaggi, ambienti nuovi e persone diverse.

Il cane in autobus

Cane sui mezzi pubblici significa soprattutto poter portare il vostro amico a quattro zampe sull’autobus.

Il trasporto pubblico urbano è più difficoltoso per cani di taglia grande. Se, infatti, quelli di taglia medio-piccola possono essere presi in braccio oppure viaggiare in trasportino quelli di taglia grande incorrono nell’opinione del conducente per la loro salita a bordo.

Il presidio della museruola è una costante nei regolamenti delle società e, di solito, non può salire più di un cane per autobus.

Talvolta, però, se il cane è di taglia grande e l’autobus è affollato, l’autista può rifiutarsi di farlo salire per non creare disagio agli altri viaggiatori.

Ogni paese europeo ed extraeuropeo ha regole specifiche sul trasporto del cane con mezzi pubblici quali autobus e corriere, sia accanto al proprietario, sia in stiva. Vi consigliamo di informarvi con il consolato di zona e nei siti ufficiali del paese nel quale intendete viaggiare con il vostro cane, qualora il vostro programma includa anche tratte in bus con fido.

[easy-social-like facebook=”true” facebook_url=”http://www.facebook.com/apiediperilmondo” twitter_follow=”true” twitter_follow_user=”apiedixilmondo” google=”true” google_url=”https://plus.google.com/u/0/104169773733250620203″ pinterest_pin=”true” skin=”metro” counters=0 align=”center”]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook

Stai cercando un viaggio a piedi?

Scopri come possiamo aiutarti