fbpx

La leggenda del Puente del Diablo.

Si racconta che nel piccolo pueblo di Barakalde, in un antico casale, viveva una giovane e bellissima ragazza di nobili costumi, fedele amante e di semplici valori.

Sulla sponda opposta del fiume che li divideva , viveva un baldo giovane anch’esso semplice e gioviale, che si innamorò della ragazza.
Ogni giorno i due amanti guadavano il fiume sulle rocce sporgenti mettendo a rischio la loro vita per vedersi, e ogni giorno la giovane si recava nella cappella  a pregare la Virgen de Argatan.

I due si erano promessi di convogliare a nozze e avevano formalizzato la loro storia con le famiglie, ma a causa della giovane età di entrambi, rimandarono il matrimonio alla loro volontà.

Nel frattempo un problema economico per una delle famiglie impedì alla coppia di giovani di vedersi.  I pettegolezzi sulla fanciulla scatenarono nel ragazzo attacchi di gelosia, i commenti sulla purezza della giovane fecero nascere in lui tantissimi dubbi che lo ferirono talmente tanto nell’orgoglio da non riuscire a calmare la propria mente e rasserenarsi.

Fu così che decise di abbandonare il suo pueblo arruolandosi nell’esercito cristiano per andare il più lontano possibile.

La giovane ragazza venne a sapere della sua partenza per la guerra e fuggendo di casa al tramonto si recò verso il suo amato.

Ma una tempesta colse di sorpresa la fanciulla, vento, grandine ed un enorme quantità di acqua si abbatterono sul territorio, tanto che nel momento di dover attraversare il fiume la giovane si ritrovò a non poter passare.

Ella cadde in ginocchio sulla sponda del fiume, disperata, impotente, senza sapere cosa fare.

Fu in quel momento che la notte divenne giorno e la sagoma nera di un uomo con la barba e lunghi baffi le apparve dicendo :

«Antes de que el gallo cante esta madrugada, puedo construir un puente a cambio de tu alma».

“prima che il gallo canterà mattina, posso costruirti un ponte in cambio della tua anima”

La ragazza che aveva il cuore colmo d’amore non esitò un istante a dirgli di si, ma vedendo che il ponte si stava costruendo davvero e senza la presenza di nessuno capì che quella sagoma era il diavolo in persona.

Impaurita e resasi conto dell’errore fatto iniziò a pregare la Virgen de Argatan del Santuario  di Begona, e fu in quel preciso istante che la notte si illuminò ed apparve un uomo con una lunga barba bianca che si presentò come San Jose.

Il santo bloccò il bastone del diavolo appena in tempo perché non posasse l’ultima pietra, salvando così l’anima della giovane.

Il diavolo sparì, ma il santo rimase per terminare il ponte e unire i due innamorati.

La ragazza attraversò quindi il ponte correndo verso il suo amato, che dopo aver saputo e visto a cosa era andata in contro per recuperare la sua mano, capì di essere caduto in errore e la abbracciò.

I giovani, di nuovo insieme ed entrambi felici, si recarono nella cappella dove la giovane ogni mattina si fermava a pregare e si scambiarono le promesse.

Il ponte era stato costruito. (Puente del Diablo)

L’amore aveva trionfato ancora una volta sul male, e loro vissero felici e contenti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shop

Acquista ora tutto il necessario per i tuoi cammini o viaggi a piedi

instagram white1

Lasciati ispirare da Apiediperilmondo

Vuoi un preventivo
per il tuo
viaggio a piedi?

Scopri come possiamo aiutarti