fbpx

10 buoni motivi per camminare con i bambini

Camminare con i bambini non è solo una bellissima occasione di trascorrere del tempo insieme, ma è un’attività che produce effetti benefici visibili, sia motori che legati alla fiducia in sé e allo sviluppo dell’autonomia.

Inutile ripeterlo, camminare fa bene ed è un’attività adatta a tutti, sopratutto a chi ha particolari necessità ed esigenze, come i bambini, ad esempio, che hanno bisogno di apprendere ed integrare nuove abilità e buone abitudini a favore del loro sviluppo e della loro salute.

In questa fase i piedi sono un punto di riferimento fondamentale per una crescita armoniosa ed è, quindi, importante che abbiano spazio sufficiente per muoversi, testare il terreno, trovare il giusto appoggio e il corretto assetto per potersi sentire sicuri.

Nello specifico, ci sono 10 buoni motivi per iniziare a camminare con i bambini, eccoli di seguito:

Come organizzare il Cammino di Santiago

Mantenere l’equilibrio

Nei primissimi anni di vita, quando il piede si sta ancora formando e il bambino passa dal gattonare allo stare dritto, fare un passo dietro l’altro è un’azione necessaria per restare in equilibrio ed evitare le cadute; camminare diventa così l’unico modo per trovare stabilità e fiducia, e lo sarà anche una volta cresciuti.

Acquisire nuove conoscenze

Muoversi, esplorando l’ambiente in tutte le direzioni, permette di prendere consapevolezza col proprio corpo e i propri movimenti e, nello stesso tempo, è un invito a curiosare, a sperimentare, a conoscere il mondo circostante.

Sviluppare l’autonomia

Camminare, magari per andare e tornare da scuola, obbliga a dover prendere delle decisioni sulla strada da percorrere e su come percorrerla; scegliere se proseguire dritto o prendere una scorciatoia, fermarsi al semaforo o correre sono piccole azioni che abituano il bambino ad assumersi le prime responsabilità in funzione di dove vuole andare e di ciò che ha attorno.

Ritrovare la tranquillità

Andare a piedi è un ottimo modo per scaricare l’energia in eccesso, rilassarsi, fare una pausa tra un compito e l’altro, allontanare la noia e recuperare la concentrazione con conseguenze positive anche sulla qualità del sonno e sul rendimento generale.

Migliorare l’umore

Stare all’aperto, a contatto con l’aria fresca e la luce naturale stimola i sensi e le endorfine, che incidono positivamente sullo stato emotivo della persona donando piacere, allegria e una sensazione di gioia e gratificazione.

Fare allenamento

Camminando, il bambino rinforza i muscoli di gambe, piedi e braccia, migliora la postura, aumenta la capacità cardiaca e respiratoria, combatte la sedentarietà e il rischio di sovrappeso, mantenendo una buona forma fisica; inoltre può essere motivato ad avvicinarsi al fitwalking o a qualche altra pratica sportiva.

Stimolare il gioco e la condivisione

Camminare con i bambini è anche un’occasione per riunire la famiglia, per stringere legami più forti, divertirsi e fare giochi di gruppo o dinamici che stimolino la vitalità, la creatività e l’espressione libera di sé.

Prendersi cura di sé

Ripetere costantemente un’attività piacevole all’aria aperta abitua i bambini a prendersi cura della loro salute e del loro benessere ogni giorno, a dedicare del tempo a se stessi e ad ascoltarsi.

Rispettare la natura

Portare i più piccoli in mezzo ad un bosco, su un sentiero di montagna o in riva al mare significa educarli a prestare attenzione al meraviglioso mondo che li circonda, agli alberi, alle acque, ai fiori e agli animali che abitano il loro stesso spazio e che necessitano dello stesso rispetto.

Sentirsi liberi

Quando è possibile, camminare a piedi nudi assicura al piccolo molti vantaggi, soprattutto se fatto su terreni imperfetti, come l’erba e la sabbia, poiché tale movimento asseconda il naturale sviluppo del piede, evitando posture scorrette e conseguenti mal di schiena, e senza costrizioni.

Un’avvertenza importante: siate pazienti e non forzate mai i bambini a fare qualcosa che non vogliono, semmai motivateli e sosteneteli nell’affrontare difficoltà o incertezze a piccoli passi.
  • Camminare Rossella Capetti

    Mi chiamo Rossella e, forse non a caso, il rosso è il mio colore preferito, per me rappresenta la passione e l’amore per la vita. Mi piacciono moltissimo anche gli spazi verdi, quelli della natura, dove spesso mi rifugio per rigenerarmi. In realtà, durante il giorno mi lascio avvolgere da tutte le sfumature poiché c’è sempre qualcosa che attira la mia curiosità! Uso la creatività per dare forma alle mie idee, ma ciò che guida i miei passi è principalmente un forte desiderio di spiritualità. Leggi
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI RECENTI

Facebook

Instagram

instagram white1

Lasciati ispirare da Apiediperilmondo

Vuoi un preventivo
per il tuo
viaggio a piedi?

Scopri come possiamo aiutarti