Essere nel flusso, sperimentare il flow

Obiettivi chiari e motivazione intrinseca sono gli elementi necessarie per sperimentare il flow, il flusso, e provare intense sensazioni di gioia

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

Avete presente quando i bambini giocano e sono talmente concentrati da non accorgersi più di ciò che accade attorno a loro? Vi è mai capitato da adulti di riprovare la stessa sensazione? Magari proprio durante un viaggio?

Se la risposta è sì, buon per voi! Avete sperimentato il flow (flusso), uno stato di coscienza in cui la persona, totalmente coinvolta in un’attività, prova un elevato benessere che alimenta la sua felicità.

Spesso accade nelle situazioni in cui riusciamo a reagire sentendoci completamente protagonisti della nostra vita e dandoci gioia: in quegli istanti siamo in una condizione di totale armonia che ci indica la strada da seguire per essere pienamente realizzati.

Cosa succede in quei momenti? ed è possibile creare volontariamente quello stato?

Il flow è un’esperienza che può capitare o che può essere prodotta; ha a che fare con le nostre decisioni e con una dimensione di intimità tale da non poter essere distratta da nulla. È rigenerante, ma è una sensazione differente da quella di rilassatezza o inattività che proviamo quando facciamo un bagno caldo, un massaggio o ascoltiamo la musica.

Presuppone passione e creatività, il pieno coinvolgimento delle migliori abilità della persona, la sua attenzione totale, la chiarezza della meta da raggiungere, un ottimale senso del controllo, il corpo e la mente impegnati al limite.

Per ottenerlo è necessario, quindi, avere obiettivi chiari, una motivazione intrinseca, l’equilibrio tra competenze e sfida.

Siamo in grado di esprimere meglio noi stessi solo quando abbiamo definito cosa precisamente vogliamo ottenere e dove vogliamo arrivare. Questa condizione ci porta a sentire di avere il pieno dominio delle nostre azioni tanto da poter lasciar scorrere gli avvenimenti esterni che non servono.

Per raggiungere lo scopo bisogna avere una motivazione personale, che parte da dentro di noi e non dettata da altri, non condizionata dalle conseguenze o dalle ricompense dell’attività stessa; dobbiamo, inoltre, essere consapevoli di ciò che stiamo facendo in ogni momento, totalmente concentrati sul compito.

La mente è nel “qui ed ora”, non è influenzata da pensieri tra passato e futuro, ma integrata interamente col corpo e le emozioni. Le uniche informazioni che filtrano sono quelle utili in quel momento per svolgere quell’attività.

La perdita di controllo su ciò che si muove attorno non genera ansia o preoccupazione, così come la perdita del “senso di sè”: una caratteristica del flow consiste, infatti, nel non prestare attenzione al nostro ego, quindi ad esempio non preoccuparsi di “fare bella figura”, non osservarsi e giudicarsi.

La concentrazione porta a sperimentare i propri limiti; andare oltre ciò che siamo in grado di fare può generare esperienze frustranti, ma anche stare indietro può provocare noia: il segreto è, quindi, trovare una situazione che ci sfidi quel giusto per permetterci di mettere alla prova le nostre capacità.

La chiave della soddisfazione sta nel fatto che il feedback è immediato, nonostante non si abbia la percezione del tempo che scorre, il risultato è sostanzialmente contemporaneo all’azione.

Essere nel flusso è l’esperienza più positiva che si possa sperimentare, produce intense sensazioni di gioia, permette di aumentare le proprie competenze e quindi di migliorarsi ed è un allenamento alla felicità perché ci indica quali abilità sappiamo mettere in gioco per stare bene.

Tag:

Benvenuto !

Siamo Vincenzo Martone e Deborah Torreggiani, Travel planner, fondatori di Apiediperilmondo e organizziamo viaggi a piedi.

Pronto a partire?

Rossella Capetti
Rossella Capetti

Operatrice Olistica - Life Coach - Writer
Lavoro da diversi anni come consulente nell’ambito della comunicazione, ma oggi sono principalmente impegnata in attività e progetti di crescita personale e felicità; utilizzo diverse tecniche (manuali, naturali, artistiche e meditative) per il ben essere e la vitalità.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi le ultime novità

Iscriviti alla nostra newsletter

Pronto a partire?

Scegli il tuo
viaggio a piedi

Partenze individuali e di gruppo

in Italia e nel mondo

Pronto a partire?

Scegli il tuo
viaggio a piedi

Partenze individuali e di gruppo

in Italia e nel mondo