Come scegliere la scarpa per un viaggio a piedi

Molti fattori incidono sulla scelta della scarpa, come ad esempio la stagione o il tipo di tracciato. Questa miniguida ti aiuterà a fare chiarezza e a capire qual’è la scarpa giusta per te.

Scegliere la scarpa per un viaggio a piedi non è sempre facile. Scarpa da trekking, da running, gore-tex o sandalo, ce ne sono di tutti i tipi. É quindi importante avere ben chiari i diversi fattori che possono farci propendere per una scarpa piuttosto che per un’altra.

Prima facciamo però un po di chiarezza su un tema importante in fatto di scarpe, il GORE-TEX. Innanzitutto, che cos’è e perchè lo vediamo sulle etichette di moltissimi modelli di calzatura?

GORE-TEX Cos’è


Il GORE-TEX o GTX è una membrana incorporata al tessuto della scarpa che ne garantisce impermeabilità, resistenza al vento e traspirabilità. Ce ne sono di diversi tipi e vengono utilizzati a seconda del tipo di scarpa.come scegliere la scarpa

Quello “ Extended confort ” ad esempio è indicato come il più traspirante, adatto sia contro le intemperie, perchè impermeabile, sia in condizioni di intensa attività fisica e temperature elevate.

Naturalmente rispetto ad una scarpa non in GTX il piede tenderà a sudare un po di più e a sentirsi più caldo, ma se l’alternativa è ritrovarsi con i piedi bagnati quasi tutti i giorni, allora il GTX diventa l’unica scelta possibile.

Come detto ci sono altri tipi di GTX, idonei per temperature miti o addirittura fredde, che devono affrontare precipitazioni costanti e neve. Utilizzati per lo più su scarponi di montagna, sacrificano un po di traspirabilità in cambio di un piede caldo e asciutto.

Modello scarpa uomo – donna


Un altro punto di domanda riguarda la scelta di molte marche di creare distinti modelli da uomo e da donna. É solo una questione di colori oppure cambia effettivamente qualcosa nel tipo di calzata? La risposta è si, il modello femminile è appositamente studiato per conformarsi al piede della donna, che differisce da quello maschile in molte cose.

Innanzitutto l’arco plantare è più pronunciato, l’avampiede è più elastico e flessibile e l’appoggio del piede sul tallone in fase di atterraggio è più centrale. I modelli femminili sono quindi dotati di suole e imbottiture diverse rispetto a quelli maschili, rendendo la calzata più performante ai suoi bisogni specifici.

Come scegliere la scarpa per il tuo cammino


Passiamo ora ai diversi fattori da tenere in considerazione per capire come scegliere la scarpa per i tuoi viaggi apiedi

  • Innanzitutto è importante tener conto della stagione o del clima che incontrerai nel tuo viaggio. Considera che con il caldo il piede tenderà a gonfiarsi e a preferire tessuti più leggeri e traspiranti, mentre con basse temperature o ambienti particolarmente umidi sarà più idonea una scarpa in GTX, per tenerti il piede sempre asciutto.
  • Il tipo di tracciato sul quale camminerai inciderà molto sul modello di scarpa da indossare. Se si tratta di un trekking vicino al mare o su un tracciato pianeggiante servirà una suola morbida, non molto rigida, e una scarpa bassa, fresca, che ti permetta di muoverti con agilità. Se invece dovrai affrontare un trekking di montagna ci sarà bisogno di una suola più dura che resista a un fondo più sconnesso e impegnativo, e di uno scarponcino alto, che avvolga le caviglie e che le protegga da possibili distorsioni. Quindi valuta con attenzione il tracciato che ti aspetta e scegli di conseguenza.
  • Il fattore principale rimane comunque il tuo piede. Ognuno ne ha uno diverso: pianta larga piuttosto che affusolato e stretto, dita lunghe o corte, problemi alle caviglie o gonfiore. Insomma, scegliete la scarpa giusta per voi, a prescindere dalla marca, dal costo o dal suo essere o meno alla moda. L’importante è che ve la sentiate comoda, che vi calzi bene, che non ci siano vuoti nella scarpa e che non ci siano cose che vi diano fastidio. Prendersi cura dei propri piedi è fondamentale per non dover mollare o rinunciare al proprio viaggio a piedi.

Ecco quindi un elenco di scarpe che abbiamo scelto per voi. Quasi tutte sono disponibili sia in GTX che senza, tranne le Mistral (solo in gtx) e i sandali Teva (senza gtx).

1. SALOMON_Speedcross 4

É la nostra preferita per il periodo estivo e per lunghi tragitti. É un guanto, la indossi e sembra che diventi un tutt’uno con il piede. Non si muove di un millimetro ed è morbidissima.

La suola è formata da alti tacchetti, molto grippanti anche su terreni un po sconnessi. L’unico difetto è che la suola si consuma facilmente ed è quindi consigliabile non partire per un viaggio a piedi con scarpe già ampiamente usurate. Disponibile anche in GTX Extended confort.

2. SCARPA_modello MISTRAL_GTX

É la nostra preferita in inverno. Molto comoda e avvolgente, il tessuto non è rigido ma morbido. La calzata a pianta larga permette di distendere bene il piede e sentirsi a proprio agio. A parità di modelli della sua categoria, la suola è meno rigida e accompagna maggiormente il piede durante la camminata.

Alto fin sopra le caviglie, le protegge da distorsioni. Inoltre il GTX è fantastico: con neve e acqua la tenuta è molto buona, tanto da aver resistito ad una pozza d’acqua alta fino alle caviglie.

3. TEVA_sandalo

Ideale per la stagione estiva, può essere usato sia durante il trekking che dopo. Essendo un sandalo il piede beneficia di molta aerazione, e a temperature molto alte può rappresentare un toccasana. La suola, in gomma, presenta tacchettature che, seppur leggere, concedono un po di grip sul terreno.

Se indossati per molti chilometri consiglio di utilizzare una calza, così da ridurre lo sfregamento diretto del piede. Inoltre, se viaggi zaino in spalla, potresti usarli anche sotto la doccia e ottimizzare così lo spazio e il peso dello zaino.

4. ASICS_ Gel Fujitrabuco 4

Scarpa bassa, risulta molto comoda grazie al gel che posizionato sotto il tallone ammortizza il passo. Buona la suola, morbido il tessuto, e ideali sia per correre in montagna che per camminare a lungo. Scarpa molto gettonata è disponibile anche in GTX per la stagione invernale.

5. SALOMON_Xa pro 3d 

Scarpa ideata per l’adventure running, è ben ammortizzata e la suola tacchettata garantiscono un buon grip, anche su terreni sconnessi. Tessuto leggermente più rigido rispetto alle Speedcross, sono stabili, resistenti e leggere, con un peso intorno ai 400 g. Disponibili anche in GTX Extended confort, puoi anche trovare la versione MID, quindi un po più alte, a coprirti la caviglia.

6. SALEWA  MS MTN TRAINER

Tessuto scamosciato molto morbido e avvolgente, le Salewa sono dotate di un comodo sottopiede in aggiunta alla soletta, così da rendere la calzata ancora più personalizzata. Abbastanza pesanti per la sua categoria, circa 1/2 chilo, hanno una suola molto rigida, a proteggere il piede da tracciato particolarmente difficili.

Consigliata per semplici escursioni di montagna, si adatta ad essere utilizzata anche per ferrate, ad indicare la loro buona robustezza. Disponibili anche in GTX, le puoi trovare nella versione MID.

7. LA SPORTIVA Ultra raptor 

Pensata per correre un trail di lunga durata su terreni sconnessi e non semplici, è una scarpa molto resistente, traspirante e con una suola ammortizzata e grippante. Unico difetto il peso, 700 g al paio sono tanti se pensiamo che le Speedcross pesano meno della metà.

Disponibili anche in GTX Extended confort.

8. ADIDAS Terrex Fast R

Adatte per tutti gli amanti del running o del trekking, tende ad essere più rigida rispetto alle altre della sua categoria. La suola è ben ammortizzata, ha un buon grip ed è adatti a terreni anche non facili. Disponibile anche in GTX Extended confort, e in MID, ti permette di affrontare percorsi con fondo bagnato in totale sicurezza.

Suggerimento


Mai partire con un paio di scarpe nuove mai usate! L’ideale è camminarci almeno una cinquantina di chilometri, una sorta di rodaggio come le auto! La scarpa prende la forma del piede, si assesta, e così capisci se sono giuste per te o se è il caso di cambiarle.

Ricorda, saranno le tue migliori amiche, la cosa che più ti permetterà di evitare dolori, vesciche e malumori, e che al tuo passo ti porteranno a destinazione.

  •  Deborah Torreggiani

    Ciao sono Deborah Torreggiani, Travel Blogger, Editor e Co – Founder di Apiediperilmondo.com. La nostra missione è racchiudere in un solo portale tutte le informazioni sui viaggi a piedi, attraverso le nostre esperienze e il nostro lavoro.  Creo dei testi chiari e ricchi di informazioni per aiutarti a trovare tutto ciò che cerchi.
32 commenti
  1. Piemme
    Piemme dice:

    Ottima selezione, assai in sintonia con le esperienze mie e di tanti amici camminatori.
    Alla lista aggiungerei vari modelli di Hoka (il miglior controllo e grip sperimentati in trail running e trekking impegnativi), Altra (i piedi hanno, finalmente, tutto lo spazio che meritano, perfette per Cammini) e Keen (sandali ultraconfortevoli, una eccellente alternativa per strade bianche e sentieri agevoli).

    Rispondi
    • Martone Vincenzo
      Martone Vincenzo dice:

      Ciao Piermario grazie del consiglio, sicuramente prenderemo in considerazione questi altri modelli di scarpa e non appena testati li aggiungeremo alla lista.
      Continua a seguirci e grazie
      Vincenzo

      Rispondi
  2. Petya Valchanova
    Petya Valchanova dice:

    Buongiorno ,il 28.07 parto per Sarria. Potete darmi qualche consiglio sulla scarpa che devo acquistare e se devo portare con me sacco a pelo ?Grazie

    Rispondi
    • Deborah Torreggiani
      Deborah Torreggiani dice:

      Ciao Petya, grazie di averci contattato. Se parti a fine luglio da Sarria ti consiglio una scarpa bassa e non in goretex. Noi ora stiamo usando La Sportiva Ultra Raptor, ma puoi utilizzare una scarpa anche meno tecnica. L’importante è che te la senta tua!

      Per quanto riguarda il sacco a pelo ti consiglio di portarti il sacco letto..da Sarria infatti non dovrai raggiungere alte altitudini e ci sarà parecchio caldo! E se pensi di dormire in albergue privati troverai spesso anche coperte e lenzuola.

      Per qualsiasi altra informazione siamo qui! Buen Camino!

      P.s. Qui puoi trovare e acquistare alcuni modelli perfetti per il tuo cammino https://www.apiediperilmondo.com/scarpe/

      Rispondi
  3. Amaj
    Amaj dice:

    ciao, a inizio settembre parto per il cammino francese da SJPDP.
    volevo un consiglio se acquistare una scarpa in GTX oppure no
    (come soletta non utilizzo quella della scarpa ma, utilizzo dei plantari)
    grazie!

    Rispondi
    • Vincenzo Martone
      Vincenzo Martone dice:

      Ciao Amaj, grazie di averci contattato. Il Cammino Francese è particolare in quanto attraversa diverse regioni e diversi tipi di terreni e altezze. Noi ti consigliamo una scarpa Gore-Tex, prima di tutto perché hanno una struttura più resistente, grazie al materiale di cui sono fatte, ed in secondo piano, ma di pari importanza, ti permettono di avere il piede, soprattutto nella parte finale del cammino, sempre asciutto. Per qualsiasi altra info siamo a disposizione. Grazie e Buen Camino

      Rispondi
  4. Alessandra Santoro
    Alessandra Santoro dice:

    Ciao, il 27/07 parto per la “Rota Vicentina” da capo Sao Vicente a Porto Covo. Potreste consigliarmi sulla scarpa da acquistare? Grazie fin da ora!

    Rispondi
  5. Sara Carbonara
    Sara Carbonara dice:

    Ciao ! parto per lo Sri Lanka i primi di Agosto e l’itinerario prevede lunghe camminate sia in posti di mare, sia in montagna…ho preso una distorsione alla caviglia 3 mesi fa e adesso è ancora debole, facilmente soggetta a tendinite..che scarpe mi consigliate per il viaggio? grazieee

    Rispondi
    • Deborah Torreggiani
      Deborah Torreggiani dice:

      Ciao Sara, grazie di averci contattato. Lo Sri Lanka é una zona che purtroppo ancora non conosciamo, ma da quello che scrivi possiamo immaginare il paesaggio. Innanzitutto ti consigliamo di usare una cavigliera, non siamo dottori ma credo sia indispensabile per la tua distorsione. Non conoscendo il tipo di percorso che andrai a fare, non possiamo consigliarti una scarpa particolare. Molto dipende dalla difficoltà del tratto di montagna, dal terreno che troverai (se particolarmente sconnesso oppure semplice) e dall’altitudine che raggiungerai. Immagino che il trekking si svolga nella parte dell’isola non soggetta a monsoni, quindi il rischio di pioggia dovrebbe essere basso.

      Quindi ti consiglio una scarpa alta, per proteggere al massimo la tua caviglia.
      Essendo scarpa alta la troverai solo in gore-tex, quindi in ogni caso sarai protetta da possibili piogge.
      Il dubbio ora viene sul tipo di scarpa alta, o meglio sulla morbidezza o meno della suola. Dovendo camminare anche in costa ti consiglio una scarpa il più morbida possibile, in modo che tu possa muoverti agilmente. Diciamo uno scarponcino estivo, adatto alla media montagna.

      Per qualsiasi altra domanda siamo a disposizione! Grazie e buon viaggio! Sono sicura sarà un’esperienza incredibile!

      Rispondi
  6. Andrea Ferroni
    Andrea Ferroni dice:

    ciao,parto per la prima volta insieme ad un mio amico questa estate ed andremo in giro per l’europa,faremo per lo più giri di città, e non sapevamo quale fosse il tipo di scarpa piu adatta,considerando anche la scelta della scarpa relativa al caldo estivo.Mi chiedevo se potesse consigliarmi un determinato tipo senza spendere troppo,logicamente abbiamo messo in conto di acquistare una buona scarpa,ma senza strafare.Grazie in anticipo Andrea

    Rispondi
    • Deborah Torreggiani
      Deborah Torreggiani dice:

      Ciao Andrea, grazie di averci contattato. Diciamo che ti serve una scarpa leggera, quindi non in gore, ammortizzata, quindi non bassa ma bella alta nel tallone, e non troppo tecnica, quindi niente tacchetti da montagna o grip ma una tenuta da asfalto diciamo. Ormai quasi tutte le marche fanno scarpe dedicate a chi cammina “nella vita normale”, quindi non dovresti avere problemi a trovare la scarpa giusta. Non posso consigliartene una in particolare perché ogni piede è diverso e molto dipende da come quella marca e quel particolare modello ti calza.

      Per qualsiasi altra cosa siamo a disposizione!
      Grazie
      Deborah

      Rispondi
  7. claudio
    claudio dice:

    ciao, parto per la prima volta per la Thailandia con la mia ragazza a gennaio per girarla un po a nord, al sud a visitare il mare ed in fine a Bangkok chiedevo gentilmente un consiglio su che scarpa usare.grazie mille in anticipo

    Rispondi
    • Vincenzo Martone
      Vincenzo Martone dice:

      Ciao Claudio, grazie di averci contattato. Sei stato molto generico la Thailandia è molto grande, ma per quello che hai scritto crediamo che ti serva una scarpa comoda, ben ammortizzata ma non troppo tecnica.

      Un esempio potrebbe essere la Numero 4 presente nell’articolo, che io uso per camminare, adatta al running sia su asfalto che sterrato e per passeggiare in città. Una multiuso ideale alle tue esigenze.

      Per altre info siamo a disposizione.
      Ciao e Buon viaggio

      Vincenzo

      Rispondi
  8. Fabio Betti
    Fabio Betti dice:

    Buongiorno a tutti,

    mi chiamo Fabio e a metà settembre me ne vado 15 giorno in Portogallo, farò sia la visita di Lisbona che un tour dell’ Algarve dove mi ho in mente di fare diversi trekking, che scarpa mi consigliate? Io stavo pensando alla Salomon SpeedCross ma preferisco un vostro consiglio. Grazie.

    Rispondi
    • Vincenzo Martone
      Vincenzo Martone dice:

      Ciao Fabio, grazie di averci contattato. La scarpa che pensi, è una scarpa da trail running, ma di una comodità incredibile. Io le ho usate per fare diversi trekking e mi sono sempre trovato bene. Siamo appena tornati dal Portogallo, e a parte Lisbona che è una bellissima città e quindi ti muoverai su asfalto e basolato, la zona dell’Algarve se rimani in costa, tipo Rota Vicentina, camminerai sempre su sabbia o sterrato e quindi la scarpa che hai scelto potrebbe essere un’ottimo acquisto.Morbida, di facile movimento e ben ammortizzata. Se non dovrai fare oltre 600 km è ok. Spero di esserti stato d’aiuto e per qualsiasi altra info siamo a disposizione. Grazie e Buon viaggio…

      Rispondi
  9. Alessandra Moggi
    Alessandra Moggi dice:

    Ciao
    Andrò a fare il cammino di San Benedetto (una parte) a fine mese e sto scegliendo le scarpe
    Ero intenzionata a prendere le Salomon XA PRO3D … ma ho un dubbio sul numero
    Io di solito porto il 37 , ma il 38 mi sembra preciso, quindi stavo pensando di prendere il 38 2/3 (5.5 UK)
    Non sarà mica troppo grande ?
    Quanto spazio deve avanzare in cima ?
    Sapreste darmi un consiglio
    Grazie 1000 fin da ora

    Rispondi
    • Vincenzo Martone
      Vincenzo Martone dice:

      Ciao Alessandra, grazie di averci contattato. La Salomon Xa Pro è una scarpa molto particolare, ben piantata a terra, ma poco ammortizzata. Io le ho usate e per quanto molte persone si trovano benissimo io mi son trovato davvero male. Ti consiglio di provarle bene. Per quanto riguarda il numero devi calcolare che quando cammini tanto il piede si gonfia leggermente e quindi un 38 2/3 o 39 potrebbe essere l’ideale se il 38 è troppo giusto.
      Per qualsiasi altra info siamo a disposizione, nel frattempo ti auguro un Buon Cammino.
      Grazie Vincenzo

      Rispondi
  10. Vincenzo Martone
    Vincenzo Martone dice:

    Cia Dart, grazie di averci contattato. Il Cammino Primitivo é un itinerario pazzesco, e si, ha tanti saliscendi. Noi lo abbiamo percorso con una scarpa bassa goretex http://amzn.to/2gbXLrM , ma dipende da te come sei abituato e se sei un camminatore. Scarpa alta, bassa, trekking o running devi trovare quella più adatta al tuo piede! Per altre info siamo a disposizione

    Rispondi
  11. sara p.
    sara p. dice:

    Ciao sono Sara a metà marzo parto per il cammino francese,(la mia prima esperienza) volevo chiedervi un consiglio su che scarpa usare(specifica pure per le condizioni climatiche di quel periodo).. se alta o bassa.. goretex o no?suola morbida o dura? capisco che è molto soggettivo ma volevo un parere di un esperto. grazie mille

    Rispondi
    • Vincenzo Martone
      Vincenzo Martone dice:

      Ciao Sara, grazie di averci contattato. Marzo per il Cammino Francese è un periodo ideale, ma allo stesso tempo potresti trovare tempo un po’ incerto. L’anno scorso nello stesso periodo in alcuni punti come O’ Cebreiro, Foncebadon e anche sui Pirenei c’era la neve. Ci sono stati diversi giorni di pioggia e quindi io ti consiglierei una scarpa Gtx.

      Sul Cammino di Santiago difficilmente scalerai montagne o camminerai su pietraie, sarai sempre su strade bianche, asfalto e sentieri ben battuti quindi una scarpa alta non è obbligatoria.

      Noi per farti un esempio usiamo la scarpa n.7 http://amzn.to/2gDCh7n, pianta larga ben stabile, suola dura, ma allo stesso tempo comodissima.
      Io ti consiglio di provarle! Scegliere la scarpa se non sei una camminatrice non è facile, ma quando provi quella giusta sentirai il piede dire Wow.

      Spero di esserti stato d’aiuto e per qualsiasi info siamo a disposizione.
      Ciao e Buen Camino

      Rispondi
  12. Singani Nomade
    Singani Nomade dice:

    Premettendo che ogni piede è un caso a parte, io uso Aku e mi trovo piú che bene. Nonchè scarpa “ufficiale” de “La gente del Cammino”, il gruppo di Paolo Berro e amici.

    Rispondi
    • Vincenzo Martone
      Vincenzo Martone dice:

      Ciao Singani, grazie della tua condivisione.

      Le scarpe che abbiamo descritto sono state tutte TESTATE da APIEDIPERILMONDO, facendo diversi cammini e lunghi viaggia piedi.

      Le scarpe di cui parli, così come altre, non abbiamo avuto ancora l’opportunità di provarle e di conseguenza non ci permettiamo di parlare di ciò che non conosciamo.
      Quando avremo la possibilità di testarle inseriremo anche queste.

      Grazie
      Vincenzo

      Rispondi
  13. raffaeleit
    raffaeleit dice:

    Buongiorno,
    un aiuto per le scelte delle scarpe, a maggio percorrerò la Francigena da San Miniato a Roma, quale potrebbe essere una giusta scelta? Vorrei iniziare ora ad usarle per farci un po’ il piede
    Grazie mille
    Raffaele

    Rispondi
    • Vincenzo Martone
      Vincenzo Martone dice:

      Ciao Raffaele, grazie di averci contattato e complimenti per la scelta del percorso in programma!

      Per rispondere alla tua domanda in questa pagina trovi dei modelli di scarpe tutte adatte a quel tipo di percorso!
      In quel tratto di Via Francigena troverai, asfalto, strade bianche e sentieri, nulla di così impegnativo quindi una scarpa bassa da trekking potrebbe andare più che bene.

      Ti consiglio quindi di provarne alcune e sentirle ai piedi. Prediligi una scarpa non troppo rigida e non troppo morbida, con una suola ben piantata a terra e che quando la calzi la senti adatta al tuo piede, non conta il brand!

      Per qualsiasi altra informazione sono a disposizione.

      Buona Strada
      Vincenzo

      Rispondi
  14. Stefano
    Stefano dice:

    Ciao!!
    Un aiuto per questa estate 🙂
    Parto per la Cina…lunghe camminate in città come Pechino e Shanghai e città come Xian..
    Che scarpa consigliate?
    (Ps sono pronatore…se guardo il tallone delle mie scarpe sono più consumate all’esterno)
    Grazie mille 🙂

    Rispondi
    • Vincenzo Martone
      Vincenzo Martone dice:

      Ciao Stefano, grazie di averci contattato.

      Per camminare in città non ti serve una scarpa molto tecnica, ma una scarpa che sia comoda, in modo da poterla indossare per molte ore.

      In questa articoli trovi qualche scarpa che si può adattare al tuo tipo di viaggio, ma io prenderei in considerazione anche questa ==> https://amzn.to/2lil9X7

      Spero di esserti stato d’aiuto e per qualsiasi altra info sono a disposizione.

      Grazie e Buon Viaggio

      Vincenzo – CEO & Founder Apiediperilmondo.com

      Rispondi
  15. Agostino
    Agostino dice:

    Ciao!
    I primi dieci giorni di settembre farò, per la prima volta, il Cammino di Santiago (gli ultimi 150 km).
    Cosa mi consigliate, scarpe o sandali?
    Nel caso delle scarpe, per quel periodo, è necessario siano in goretex?
    Grazie davvero e buona giornata!

    Rispondi
    • Vincenzo Martone
      Vincenzo Martone dice:

      Ciao Agostino, grazie di averci contattato.

      Facendo gli ultimi 150 km suppongo tu parta da O’Cebreiro e per quanto possano essere comodi i sandali non sono molto indicati.
      Potresti usarli in alcuni punti, o la sera per riposare i piedi, ma alla lunga camminando ti creerebbero problemi.

      Io ti consiglio un paio di scarpe basse, non ci sono sassaie o altro, anche in Gorotex perché la Galizia è imprevedibile ( è la regione più piovosa di Spagna), ma questo dipende da te.

      Una scarpa con una bella suola grippante e ben piantata a terra è sicuramente migliore di un paio di sandali soprattutto per le salute dei tuoi piedi e delle tue gambe.

      Spero di esserti stato d’aiuto e ti auguro un BUON CAMMINO

      Grazie

      Vincenzo – CEO & Founder Apiediperilmondo.com

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCEGLI

IL TUO

VIAGGIO 

CHIUDI

PROSSIMO

VOGLIA DI PARTIRE??

Send this to a friend