🔥 Ultimi 3 posti Kumano Kodo in Giappone 🔥

Via Francigena

da Bolsena a Roma

34
4.8/5

Via Francigena

da Bolsena a Roma

8 Giorni - 7 Notti

A PARTIRE DA

495 € €

Perché scegliere Apiediperilmondo

Ecco 10 ottimi motivi per farlo

Lunghezza km

0

Tappe

0

Media km

0

Periodo

Da Apr a Ott

Difficoltà
Personalizzazione
0%

Mappa percorso

Servizi disponibili in questo viaggio

● Organizzazione viaggio con consulente dedicato

● 7 Pernottamenti in Pensioni e Hotel

● 7 Colazioni

● Assistenza 24H

● Documentazione viaggio

● Assicurazione medico – bagaglio e annullamento

● Gift Box

GIORNO 1

Arrivo a Bolsena

Tappa 1 – da Bolsena a Montefiascone – 18km  +580m  -290m

Arrivo in autonomia a Bolsena e partenza per la prima tappa. Tappa corta ma tutta in salita. Si parte infatti da quota 350m slm del lago e si arriva ai 590m slm di Montefiascone.

Per tutta la lunghezza della tappa si segue in parallelo il lago, camminando sia su sentieri nei boschi che su strade bianche in aperta campagna, regalando così al pellegrino suggestivi scorci e bellissimi paesaggi.

Si arriva così a Montefiascone, da dove si domina tutto il lago Bolsena e la piccola isola Martana.

Borgo interessante e dal grande valore storico culturale, rappresenta il tanto agognato Km100. Roma è vicina e questo numero ne è la prova.

GIORNO 2

Tappa 2 – da Montefiascone a Viterbo – 18,5km  +150m  -460m  

Tappa decisamente semplice quella che da Montefiascone giunge a Viterbo, non solo per il basso numero di chilometri, ma anche perché si sviluppa quasi completamente in discesa.

Si abbandona il lago e si torna a camminare nel magnifico entroterra laziale, tra campi coltivati a grano e ulivi,  con ampie visuali sulle colline circostanti. Allo sterrato si sovrappone l’asfalto quando si entra in città.

Seppur grande, Viterbo ha conservato un centro storico molto bello, che vale certamente una  visita.

GIORNO 3

Tappa 3 – da Viterbo a Vetralla – 16km  + 280m  – 300m

16km dividono la città di Viterbo al piccolo paesino di Vetralla, sulla Francigena laziale. Questa terza tappa risulta semplice anche nei dislivelli.

Si parte percorrendo un’antica via cava etrusca, davvero suggestiva, per poi proseguire su sterrato, tra sentieri nei boschi e di campagna. Si arriva così a Vetralla.

GIORNO 4

Tappa 4 – da Vetralla a Sutri – 24km  +410m  -400m

L’uscita da Vetralla è su asfalto, ma si recupera quasi subito con bei sentieri nei boschi e nelle campagne. Si cammina così accanto alle famose Torri d’Orlando, antichi monumenti funerari d’epoca romana.

Si raggiunge quindi il bel borgo di Capranica, per poi proseguire, in un fitto bosco, fino a Sutri, pochi chilometri più in là.

Sutri è una perla, un borgo medievale dall’origine etrusca, e dal grande valore storico, un’occasione per conoscere più a fondo l’origine di queste zone.

GIORNO 5

Tappa 5 –  da Sutri a Campagnano di Roma – 24,5km  +350m  -390m

Questa quinta tappa, da Sutri a Campagnano di Roma, si sviluppa tutta più o meno alla stessa altitudine, caratterizzata da un leggero saliscendi.

Rispetto ai giorni precedenti i paesi si fanno tra loro più vicini, aumentano le urbanizzazioni e con loro  strade e caseggiati. I bei paesaggi non mancano, così come gli sterrati e la campagna.

Una breve salita porta infine a Campagnano di Roma, una cittadina abbastanza grande, provvista di ogni genere di servizio.

GIORNO 6

Tappa 6 –  da Campagnano di Roma a La Storta – 23km  +580m  -690m

La città si avvicina e si vede. L’asfalto diventa più insistente, così come l’antropizzazione del territorio.

Si continuano a percorrere strade sterrate di campagna, magari presso boschi cittadini e parchi, in mezzo alla natura ma comunque non lontano dai centri abitati.

I  dislivelli sono abbastanza impegnativi, per lo meno paragonati a quelli affrontati finora.

GIORNO 7

Tappa 7 – da La Storta a Roma – 19km  +300m  -450m

Eccoci arrivati all’ultima tappa della Via Francigena, quella che da La Storta arriva a Roma.

Tranne che per certi tratti nella campagna laziale, l’asfalto è predominante, così come il traffico delle auto e la vista di case e agglomerati urbani.

Arrivati a Monte Mario si ha la fortuna di godere di una vista incredibile sulla città e sulla magnifica cupola di San Pietro, là, al centro della città di Roma.

Si raggiunge così, un passo alla volta, piazza San Pietro e la sua Basilica, termine ultimo di questa entusiasmante Via Francigena.

GIORNO 8

Rientro

Galleria

Video

Hanno parlato di noi

Chi ha già scelto Apiediperilmondo

Ringraziamenti

Rated 5 out of 5
mercoledì 19 Ottobre, 2022

Carissima Deborah

Un grazie risulta riduttivo per la magnifica esperienza che ho passato con l’aiuto della vostra organizzazione .

Il vostro impeccabile supporto ha fatto si che mi concentrassi e vivessi completamente il mio cammino nei migliori dei modi .

Ricordo i nostri primi contatti , sapevo molto poco del cammino apprezzato allora e entusiasta oggi per la tua capacità di intuizione alle mie esigenze pianificando un viaggio perfettamente adatto alle mie aspettative.

Questa messaggio non è un addio

ma un arrivederci alla prossima tappa

avendo trovato in te non solo una agenzia

ma una amica , si perché questo è quanto mi hai trasmesso.

Emanuele Galdi

Cammino da Saint Jean Pied de Port

Rated 5 out of 5
martedì 18 Ottobre, 2022

Grazie di tutto Deborah, sono sicuro che avremo modo di incontrarci ancora in futuro, hai reso questa mia esperienza molto speciale eliminando il superfluo per potermi dedicare completamente nel cammino il quale mi ha segnato profondamente.

Parte di questo successo è anche merito tuo dandomi fin dal primo contatto sicurezza, quello che fai e chiaro che non è solo lavoro mettendoci sentimento.

Ciao un abbraccio

Emanuele Galdi

Richiedi maggiori informazioni

Potrebbe piacerti anche

GR21 in Normandia Completo

da Treport a le Havre

0
0/5

Cammino di Muxia

e Finisterre

128
4.8/5

Cammino Portoghese

dell'Interior da Porto

0
0/5

Wicklow Way

completa

11
5/5