🔥 Ultimi 3 posti Kumano Kodo in Giappone 🔥

Via de la Plata in Bici

da Siviglia

3
5/5

Via de la Plata in Bici

da Siviglia

20 Giorni - 19 Notti

A PARTIRE DA

875 €

Perché scegliere Apiediperilmondo

Ecco 10 ottimi motivi per farlo

Lunghezza km

0

Tappe

0

Media km

0
Difficoltà
Personalizzazione
40%

Mappa percorso

Servizi disponibili in questo viaggio

  • Personalizzazione tappe
  • Pernottamenti in ostello
  • Pernottamenti in hotel e pensioni
  • Colazioni
  • Trasporto zaino da tappa a tappa (NO)
  • Transfer privato per aeroporto di Santiago 
  • Noleggio MTB 
  • Noleggio MTB in carbonio
  • Noleggio MTB elettrica
  • Visita guidata di Santiago de Compostela
  • Massaggio defaticante a Santiago 
  • Voli A/R
  • Assicurazione annullamento
  • Assicurazione medica 
  • Assistenza telefonica 24 h
  • Credenziale ufficiale Cattedrale di Santiago
  • Gift Box Apiediperilmondo
  • Tracce Gps e mappe
  • Estensione viaggio

La Via de la Plata con il Cammino Sanabrese è, coi suoi quasi 1000km, il cammino più lungo che proponiamo, provvisto di sufficienti infrastrutture per essere percorso. Parte da Siviglia e attraversa, da sud a nord e in linea retta, tutta la Spagna fino a Santiago de Compostela.

Attraversa quindi l’Andalusia, l’Estremadura, la Castilla y Leòn e infine la Galicia. Ha anche la fortuna di passare da città storiche e artistiche di grande valore, come Siviglia, Mérida, Caceres, Salamanca, Zamora e Ourense.

Si tratta di un cammino poco frequentato, percorso da qualche migliaio di persone all’anno. La causa sta soprattutto nella presenza di tappe obbligate e nelle alte temperature estive, che dissuadono i pellegrini dal farlo. Di contro, la Via de la Plata è un cammino meraviglioso, dai paesaggi unici, che fa della solitudine e della scarsità di paesi e infrastrutture la sua forza. Inoltre, i pochissimi dislivelli, lo rendono perfetto anche per un viaggio in bici.

La Via della Plata in bici che proponiamo si suddivide in 17 tappe, con una media di circa 60km al giorno. I chilometri sono distribuiti in modo uniforme, tenendo sempre conto di dislivelli e difficoltà del percorso. Sebbene non ci siano grosse difficoltà atletiche, è necessario avere una buona preparazione fisica e dimestichezza con l’uso della bici. Sul cammino capita spesso di percorrere lunghe distanze senza vedere niente e nessuno, quindi un pò di esperienza è assolutamente consigliata.

I fine tappa coincidono quasi sempre con città e paesi, così da metterti a disposizione la maggior quantità di servizi disponibili. Il fatto che molti paesi siano isolati, fa sì che le strutture ricettive siano poche e di qualità modesta, quindi si richiede un certo adattamento. Noi sceglieremo comunque le strutture migliori possibili!

 

◉ GIORNO 1

Arrivo a Siviglia e pernottamento in città

Siviglia è una città magnifica e meriterebbe una visita di almeno un paio di giorni per apprezzarla davvero. Se si ha abbastanza tempo consiglio di aggiungere almeno una notte al viaggio per visitarla meglio.

◉ GIORNO 2

Tappa 1 – Da Siviglia a Castilblanco de los Arroyos 40 Km

Comincia con una tappa di pochi chilometri questo cammino in bici, perfetti per riscaldare i muscoli e prendere confidenza con frecce e strade. Da Siviglia si esce facilmente dalla città e si arriva, dopo appena 9km, a Santiponce, l’antica città romana di Itálica, assolutamente da vedere. La  prima parte fino a Guillena è completamente piatta. Da Guillena comincia una lenta e costante salita fino a Castilblanco de los Arroyos, un bel paesino completamente vestito di bianco.

◉ GIORNO 3

Tappa 2 – Da Castilblanco de los Arroyos a Monesterio 62 Km

Da Castilblanco de los Arroyos ci aspettano 16km di saliscendi su asfalto, circondato da verde e natura. Il cammino devia poi per un sentiero interno, meraviglioso, fino a uno strappetto breve ma intenso poco prima di  Almadén de la Plata. Una meritata pausa al paese e via. In 33km guadagniamo altri 300m di quota e arriviamo a Monesterio.

◉ GIORNO 4

Tappa 3 – Da Monesterio a Zafra 45 Km

Bellissima tappa, quasi tutta in discesa o pianeggiante e immersa nella natura. Campi a perdita d’occhio, dolci colline all’orizzonte, e un sentiero sterrato che ci fa un pò divertire.

◉ GIORNO 5

Tappa 4 РDa Zafra a M̩rida 62 Km

Se non fosse per i 62km, la tappa sarebbe semplicissima, quasi tutta completamente in piano. Si ha la fortuna di attraversare chilometri e chilometri di vigne, in aperta campagna. I paesi che si attraversano sono tutti piccoli e con pochi servizi. Mérida però è magnifica, e con i suoi antichi  resti romani, è una vera perla tutta la scoprire!

◉ GIORNO 6 

Tappa 5 РDa M̩rida a Caceres 73 Km

Lasciamo Mérida passando accanto al suo bellissimo acquedotto romano e con un pò di saliscendi, sempre in piena natura, tra campi e allevamenti, arriviamo ad Alcuéscar. Ancora 37km e si arriva a Cáceres, una città con davvero tantissimo da offrire.

◉ GIORNO 7

Tappa 6 – Da Caceres a Grimaldo 54 Km

La sesta tappa da Caceres a Grimaldo si caratterizza per un numero di chilometri non eccessivo, a fronte di qualche saliscendi. Paesaggisticamente il percorso è molto bello, in piena natura. Si passa accanto alla diga di Alcántara e si raggiunge Cañaveral e quindi Grimaldo.

◉ GIORNO 8

Tappa 7 – Da Grimaldo a Aldanueva del Camino 69 Km

Tappa semplice,  con una prima parte in discesa e una seconda in leggera salita. Oggi si pedala  tra campi e allevamenti, su sterrato e asfalto, raggiungendo il famoso Arco di Caparra, sotto cui una foto è d’obbligo. Aldanueva del Camino è un piccolo paese provvisto dello stretto necessario.

◉ GIORNO 9

Tappa 8 – Da Aldanueva del Camino a Fuenterroble de Salvatierra 42 km

I panorami cominciano a cambiare, facendosi più montani e boschivi. E infatti, nella prima parte di tappa, si sale fino a quota  900m in corrispondenza del Puerto de Béjar. Qualche altro saliscendi e si  giunge, su un lungo sentiero nel nulla, a Fuenterroble de Salvatierra.

◉ GIORNO 10

Tappa 9 – Da Fuenterroble de Salvatierra a Salamanca 52 Km

Mancano solo 52km a Salamanca, metà ideale di questa Via de la Plata. Da Fuenterroble il sentiero  comincia a salire, fino a raggiungere, dopo 15km, il Pico de la Dueña, che con i suoi 1150m è uno dei punti più alti di tutto il cammino. Da qui il percorso è tutto o quasi in discesa fino a Salamanca. Salamanca è uno splendore, assolutamente da visitare!

◉ GIORNO 11

Tappa 10 – Da Salamanca a Zamora 70 Km

Ecco la tappa più lunga di tutta questa Via de la Plata in bici. La semplicità del percorso aiuta ad affrontare con più serenità i 70km di tappa. Zamora è magnifica, una piccola perla.

◉ GIORNO 12

Tappa 11 – Da Zamora a Tábara 67 Km

Tappa a tratti noiosa, ma super pianeggiante, quella che da Zamora va a Tábara. Da fare attenzione alle molte deviazioni per i lavori dell’AVE (alta velocità spagnola).

I paesi che si attraversano sono piccoli e spesso privi di ogni servizio. Tábara è invece un paese piccolo ma carino, provvisto di ogni cosa.

◉ GIORNO 13

Tappa 12 – Da Tábara a Mombuey 60 Km

La prima parte di tappa fino a Santa Marta de Tera è semplice, con pochissimi saliscendi. A Santa Marta consiglio di visitare la chiesetta e di ammirare, in uno dei suoi portici, la prima raffigurazione di Santiago pellegrino. Ancora 36km di piccoli saliscendi e si giunge a Monbuey.

◉ GIORNO 14

Tappa 13 – Da Mombuey a Lubián 61 Km

Questa è una delle tappe più impegnative di tutto il cammino. Il paesaggio continua ad essere montano e boschivo. Siamo infatti a quota 900m. Diversi saliscendi ci portano a Puebla de Sanabria, una località davvero carina e turistica, dove possiamo rifocillarci. Da qui il cammino comincia a salire, fino ad arrivare a quota 1350m. Per fortuna la maggior parte del percorso è su asfalto. Una volta arrivati in cima si scende di nuovo a 1000m fino a Lubián.

◉ GIORNO 15

Tappa 14 – Da Lubián a Laza 58 Km

I paesaggi sono magnifici! E questo ripaga la fatica e i tanti saliscendi che da Lubián conducono a Laza. Siamo  ufficialmente entrati in Galicia!

◉ GIORNO 16 

Tappa 15 – Da Laza a Ourense 55 Km

Ormai le altezze massime le abbiamo raggiunte. Ora non ci resta che fare qualche breve salita e poi scendere, giù fino a Ourense, quota 150m. Ourense è una bella città, con un centro storico molto carino. Da non perdere le terme pubbliche sul fiume, spettacolari.

◉ GIORNO 17 

Tappa 16 – Da Orense a Laxe 50 km 

Si esce dalla Città attraverso il ponte romano che attraversa il fiume Miñ0 e uscendo dalla città una bella ma breve salita ci mette subito alla prova. Ma Santiago ormai è sempre più vicina, così come la fine del nostro viaggio in bici.

◉ GIORNO 18

Tappa 17 – Da A Laxe a Santiago de Compostela 50 Km

Ultima tappa! I primi 30km della giornata ci danno filo da torcere, ma Santiago è lì, a portata di mano, e questo ci dà la spinta per proseguire e resistere! Santiago è magnifica, e la soddisfazione di essere riusciti nell’impresa è grandissima! Si fa il proprio ingresso in Plaza de Obradoiro, chilometro zero di questo Cammino di Santiago. Ritiro della Compostela, primo sguardo alla città, e meritato riposo.

◉ GIORNO 19 

Giorno Libero a Santiago 

Santiago è magnifica e merita certamente qualche ora del nostro tempo! Perdersi tra le sue viuzze medievali, ammirare la cattedrale da ogni prospettiva o semplicemente sedersi a guardare i nuovi pellegrini in arrivo. É anche possibile trascorrere una giornata alternativa a Finisterre e Muxia (abbiamo diverse esperienze da proporti).

◉ GIORNO 20

Rientro 

Mezzi pubblici o transfer privato per l’aeroporto di Santiago de Compostela.

Puoi inoltre richiedere un’estensione al viaggio.

 

Galleria

Video

Chi ha già scelto Apiediperilmondo

Ringraziamenti

Rated 5 out of 5
mercoledì 19 Ottobre, 2022

Carissima Deborah

Un grazie risulta riduttivo per la magnifica esperienza che ho passato con l’aiuto della vostra organizzazione .

Il vostro impeccabile supporto ha fatto si che mi concentrassi e vivessi completamente il mio cammino nei migliori dei modi .

Ricordo i nostri primi contatti , sapevo molto poco del cammino apprezzato allora e entusiasta oggi per la tua capacità di intuizione alle mie esigenze pianificando un viaggio perfettamente adatto alle mie aspettative.

Questa messaggio non è un addio

ma un arrivederci alla prossima tappa

avendo trovato in te non solo una agenzia

ma una amica , si perché questo è quanto mi hai trasmesso.

Emanuele Galdi

Cammino da Saint Jean Pied de Port

Rated 5 out of 5
martedì 18 Ottobre, 2022

Grazie di tutto Deborah, sono sicuro che avremo modo di incontrarci ancora in futuro, hai reso questa mia esperienza molto speciale eliminando il superfluo per potermi dedicare completamente nel cammino il quale mi ha segnato profondamente.

Parte di questo successo è anche merito tuo dandomi fin dal primo contatto sicurezza, quello che fai e chiaro che non è solo lavoro mettendoci sentimento.

Ciao un abbraccio

Emanuele Galdi

Richiedi maggiori informazioni

Potrebbe piacerti anche

GR21 in Normandia Completo

da Treport a le Havre

0
0/5

Cammino di Muxia

e Finisterre

128
4.8/5

Cammino Portoghese

dell'Interior da Porto

0
0/5

Wicklow Way

completa

11
5/5