🔥 Ultimi 3 posti Kumano Kodo in Giappone 🔥

Via degli dei in 7 tappe

da Bologna a Firenze

179
4.9/5

Via degli dei in 7 tappe

da Bologna a Firenze

8 Giorni - 7 Notti

A PARTIRE DA

750 €

Perché scegliere Apiediperilmondo

Ecco 10 ottimi motivi per farlo

Lunghezza km

0

Tappe

0

Media km

0

Periodo

Da Apr a Ott

Difficoltà
Personalizzazione
60%

Mappa percorso

Servizi disponibili in questo viaggio

  • Personalizzazione tappe
  • Pernottamenti in ostello (NO)
  • Pernottamenti in hotel e pensioni
  • Colazioni
  • Trasporto zaino da tappa a tappa
  • Voli A/R
  • Estensione viaggio
  • Credenziale della Via degli Dei
  • Assicurazione annullamento
  • Assicurazione medica
  • Assistenza telefonica 24 h
  • Gift Box Apiediperilmondo
  • Tracce Gps e mappe

La Via degli Dei da Bologna a Firenze è un trekking dal grande valore culturale e paesaggistico.

Lungo 130km e percorribile in 7 tappe, parte dalla storica Piazza Maggiore di Bologna e giunge a Piazza della Signoria a Firenze, attraversando da nord a sud l’Appennino tosco-emiliano.

La Via degli Dei NON è un percorso adatto a tutti. Attraversare a piedi l’Appennino rappresenta infatti un grande impegno atletico, soprattutto considerando i dislivelli e le distanze. É quindi consigliato un minimo di allenamento prima della partenza, che possa prepararti ad affrontare questo percorso più serenamente.

La Via degli Dei permette di godere di panorami unici, di calpestare l’antica via Flaminia, risalente al II secondo a.C, di visitare il cimitero monumentale germanico sul Passo della Futa, di camminare tra boschi fitti o ampi spiazzi verdi, di respirare aria pulita o di assaggiare specialità gastronomiche della tradizione.

Percorrere la Via degli Dei è quindi una splendida occasione per scoprire un meraviglioso pezzo d’Italia.

Se preferisci fare tappe più corte puoi scegliere di percorrere la Via degli Dei in 5 tappe.

 

GIORNO 1

Arrivo a Bologna
Tappa 1 – 18 km – da Bologna a Sasso Marconi

La prima tappa di questa Via degli Dei ha inizio da Piazza Maggiore a Bologna, una città dall’altissimo valore artistico e culturale.

Si percorrono i portici del Santuario di San Luca (il più lungo corridoio al mondo) oggi Patrimonio UNESCO.

Si raggiunge Casalecchio di Reno, si segue il fiume Reno, entrando nell’Oasi Naturalistica di San Gherardo e si arriva a Sasso Marconi.

La tappa risulta abbastanza semplice, sia per la distanza che per i dislivelli (300m ascesa), perfetta per chi arriva a Bologna in mattinata e decide di partire subito.

GIORNO 2

Tappa 2 – 22 km – da Sasso Marconi a Monzuno

Da Sasso Marconi comincia la vera salita.

Si arriva a Badolo e si prosegue attraverso i boschi dell’Appennino fino al Monte Adone, da dove si gode di una vista spettacolare.

Con un dislivello totale (positivo e negativo) di circa 1600m si arriva quindi a Monzuno, fine della seconda tappa.

GIORNO 3

Tappa 3 – 27 km Da Monzuno a Monte di Fo

Oltre a quella finale è questa la tappa più impegnativa della Via degli Dei, non solo per il dislivello totale, che raggiunge quasi i 2000m, ma per la sua lunghezza, 27 km.

Si attraversano boschi, piccoli caseggiati, paesi, e tratti di Flaminia Militare, un antico percorso risalente al periodo romano del II secolo A.C.

Si supera la metà del percorso e a pochi chilometri da Monte di Fò si raggiunge il Passo della Futa, dove è possibile visitare il cimitero germanico.

GIORNO 4

Tappa 4 – 23 km – da Monte di Fo a San Piero a Sieve

Quarto giorno di cammino e si comincia a scendere. Si raggiunge Monte Gazzano e il Passo dell’Osteria Bruciata (si dice che qui, un tempo, sorgesse un’osteria dove i proprietari uccidevano gli ospiti e ne cucinavano le carni).

Tra sentieri sterrati, boschetti e bei paesaggi sulle colline circostanti, si giunge a San Piero a Sieve, dove si trascorre la notte.

GIORNO 5

Tappa 5 – 37 km – da San Piero a Sieve a Firenze 29 km / fino a Fiesole

Quinta e ultima tappa di questa Via degli Dei.

Oggi si arriva finalmente a Firenze! Certo, la tappa è lunga, ma è proprio l’ultimo sforzo.

Il percorso passa prima accanto alla bella e importante Fortezza Medicea, poi vicino al Castello del Trebbio, entrambi da vedere.

Si attraversano boschi, campi aperti, piccole località rurali, camminando per lo più su sentieri e strade sterrate.

Si giunge così a Fiesole, da dove si gode di un panorama eccezionale su Firenze.

Ancora pochi chilometri e si giunge a Firenze.

In alternativa, se si desidera accorciare e risparmiare 8 km, a Fiesole è possibile prendere un autobus fino a Firenze.

GIORNO 6

Rientro

La Via degli Dei da Bologna a Firenze è un trekking dal grande valore culturale e paesaggistico.

Lungo 130km e percorribile in 5 tappe, parte dalla storica Piazza Maggiore di Bologna e giunge a Piazza della Signoria a Firenze, attraversando da nord a sud l’Appennino tosco-emiliano.

La Via degli Dei NON è un percorso adatto a tutti. Attraversare a piedi l’Appennino rappresenta infatti un grande impegno atletico, soprattutto considerando i dislivelli e le distanze. É quindi consigliato un minimo di allenamento prima della partenza, che possa prepararti ad affrontare questo percorso più serenamente.

La Via degli Dei permette di godere di panorami unici, di calpestare l’antica via Flaminia, risalente al II secondo a.C, di visitare il cimitero monumentale germanico sul Passo della Futa, di camminare tra boschi fitti o ampi spiazzi verdi, di respirare aria pulita o di assaggiare specialità gastronomiche della tradizione.

Percorrere la Via degli Dei è quindi una splendida occasione per scoprire un meraviglioso pezzo d’Italia.

Se preferisci fare tappe più corte puoi scegliere di percorrere la Via degli Dei in 7 tappe.

 

GIORNO 1

Arrivo a Bologna
Tappa 1 – 18 km – da Bologna a Sasso Marconi

La prima tappa di questa Via degli Dei ha inizio da Piazza Maggiore a Bologna, una città dall’altissimo valore artistico e culturale.

Si percorrono i portici del Santuario di San Luca (il più lungo corridoio al mondo) oggi Patrimonio UNESCO.

Si raggiunge Casalecchio di Reno, si segue il fiume Reno, entrando nell’Oasi Naturalistica di San Gherardo e si arriva a Sasso Marconi.

La tappa risulta abbastanza semplice, sia per la distanza che per i dislivelli (300m ascesa), perfetta per chi arriva a Bologna in mattinata e decide di partire subito.

GIORNO 2

Tappa 2 – 22 km – da Sasso Marconi a Monzuno

Da Sasso Marconi comincia la vera salita.

Si arriva a Badolo e si prosegue attraverso i boschi dell’Appennino fino al Monte Adone, da dove si gode di una vista spettacolare.

Con un dislivello totale (positivo e negativo) di circa 1600m si arriva quindi a Monzuno, fine della seconda tappa.

GIORNO 3

Tappa 3 – 27 km Da Monzuno a Monte di Fo

Oltre a quella finale è questa la tappa più impegnativa della Via degli Dei, non solo per il dislivello totale, che raggiunge quasi i 2000m, ma per la sua lunghezza, 27 km.

Si attraversano boschi, piccoli caseggiati, paesi, e tratti di Flaminia Militare, un antico percorso risalente al periodo romano del II secolo A.C.

Si supera la metà del percorso e a pochi chilometri da Monte di Fò si raggiunge il Passo della Futa, dove è possibile visitare il cimitero germanico.

GIORNO 4

Tappa 4 – 23 km – da Monte di Fo a San Piero a Sieve

Quarto giorno di cammino e si comincia a scendere. Si raggiunge Monte Gazzano e il Passo dell’Osteria Bruciata (si dice che qui, un tempo, sorgesse un’osteria dove i proprietari uccidevano gli ospiti e ne cucinavano le carni).

Tra sentieri sterrati, boschetti e bei paesaggi sulle colline circostanti, si giunge a San Piero a Sieve, dove si trascorre la notte.

GIORNO 5

Tappa 5 – 37 km – da San Piero a Sieve a Firenze 29 km / fino a Fiesole

Quinta e ultima tappa di questa Via degli Dei.

Oggi si arriva finalmente a Firenze! Certo, la tappa è lunga, ma è proprio l’ultimo sforzo.

Il percorso passa prima accanto alla bella e importante Fortezza Medicea, poi vicino al Castello del Trebbio, entrambi da vedere.

Si attraversano boschi, campi aperti, piccole località rurali, camminando per lo più su sentieri e strade sterrate.

Si giunge così a Fiesole, da dove si gode di un panorama eccezionale su Firenze.

Ancora pochi chilometri e si giunge a Firenze.

In alternativa, se si desidera accorciare e risparmiare 8 km, a Fiesole è possibile prendere un autobus fino a Firenze.

GIORNO 6

Rientro

Possibilità di estensione viaggio

Possibilità di estensione viaggio

Galleria

Video

Hanno parlato di noi

Chi ha già scelto Apiediperilmondo

Ringraziamenti

Rated 5 out of 5
mercoledì 19 Ottobre, 2022

Carissima Deborah

Un grazie risulta riduttivo per la magnifica esperienza che ho passato con l’aiuto della vostra organizzazione .

Il vostro impeccabile supporto ha fatto si che mi concentrassi e vivessi completamente il mio cammino nei migliori dei modi .

Ricordo i nostri primi contatti , sapevo molto poco del cammino apprezzato allora e entusiasta oggi per la tua capacità di intuizione alle mie esigenze pianificando un viaggio perfettamente adatto alle mie aspettative.

Questa messaggio non è un addio

ma un arrivederci alla prossima tappa

avendo trovato in te non solo una agenzia

ma una amica , si perché questo è quanto mi hai trasmesso.

Emanuele Galdi

Cammino da Saint Jean Pied de Port

Rated 5 out of 5
martedì 18 Ottobre, 2022

Grazie di tutto Deborah, sono sicuro che avremo modo di incontrarci ancora in futuro, hai reso questa mia esperienza molto speciale eliminando il superfluo per potermi dedicare completamente nel cammino il quale mi ha segnato profondamente.

Parte di questo successo è anche merito tuo dandomi fin dal primo contatto sicurezza, quello che fai e chiaro che non è solo lavoro mettendoci sentimento.

Ciao un abbraccio

Emanuele Galdi

Richiedi maggiori informazioni

Potrebbe piacerti anche

GR21 in Normandia Completo

da Treport a le Havre

0
0/5

Cammino di Muxia

e Finisterre

128
4.8/5

Cammino Portoghese

dell'Interior da Porto

0
0/5

Wicklow Way

completa

11
5/5