EnglishItalianSpanish

Prenota Online: fatti aiutare da un nostro consulente. Chiama al +39 391 75 13 937

Il Sentiero del Lago Fallere in Valle d’Aosta

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email
Un sentiero ad alta quota nel cuore della Valle d’Aosta, tra cime innevate e un meraviglioso panorama sulle valli del Gran Paradiso.
il sentiero del lago Fallère apiediperilmondo

Vi trovate nel cuore della Valle d’Aosta, e più precisamente a Sarre, un paesino di quasi 5000 abitanti a soli 5 km da Aosta. Davanti a voi spicca in tutta la sua grandezza il massiccio del Gran Paradiso, con un Parco Nazionale ormai centenario e valli ricche di vigneti e frutteti. Una zona assolutamente meravigliosa, ricca non solo di natura, ma anche di storia e cultura.

Sull’opposta vallata, proprio alle spalle di Sarre, si trova il sentiero del Lago Fallère, che tra le sue tante bellezze offre una spettacolare vista sulle imponenti cime innevate del Gran Paradiso.

Il percorso


Il percorso si sviluppa sul versante sud del Monte Fallère, che essendo maggiormente esposto al sole può essere percorribile anche all’inizio della stagione estiva. A queste altitudini infatti il rischio di trovare neve è concreto, quindi se preferite paesaggi più verdi siete obbligati ad attendere fino al mese di luglio.

Si parte dai 1630 m di Thouraz e dopo 2,40 ore si raggiunge quota 2424 m. Il dislivello risulta quindi impegnativo, con una pendenza di circa 800 m in 5,7 km. Nonostante si debbano affrontare tratti molto ripidi, soprattutto nella parte finale, il tracciato può essere percorso anche da un camminatore che fa montagna saltuariamente, magari preventivando una sosta in più. Il sentiero non presenta infatti altre difficoltà, e si sviluppa sia su fondo erboso, tra i boschi, che su strada sterrata.

A parte qualche tratto in mezzo agli alberi, alle alte altitudini il sentiero gode di una visuale a 360° su tutto il paesaggio intorno. Non solo le montagne innevate, ma i prati verdi si perdono a vista d’occhio, così come il solco del sentiero lasciato dai tanti escursionisti prima di voi. Siete immersi in una natura incantata, incontaminata, profumata, investiti da quella sensazione di pace e benessere tipica della montagna.

Sul tragitto si incontrano tre alpeggi, non molto grandi e disabitati: quello di Moron, di Morgnoz e di Tsa de Morgnoz. Essendo equidistanti tra loro, potrete utilizzarli come punti di riferimento, una sorta di step intermedio che indica a che punto siete del percorso.

Arrivati a Morgnoz è possibile fare una deviazione, prendendo una strada un po più lunga ma con salite più dolci.

Si tratta di un tratto del Tour de Fallère che porta direttamente al lago. Lungo la strada troviamo prima la località di Chesère e in seguito l’alpeggio di Nouveau. Naturalmente potete fare il percorso “classico” all’andata e scegliere questa opzioni per il ritorno. I paesaggi sono stupendi in tutti e due i percorsi, quindi perchè non farli entrambi!?

Non troverete bar o rifugi lungo la strada, quindi portatevi qualcosa da mangiare e rifornitevi di acqua prima di partire. Portatevi anche un comodo telo dove stendervi e riposarvi prima di rimettervi in marcia per il ritorno.

Ultima raccomandazione: controllate le previsione metereologiche prime di partire. Non accontetatevi di guardare fuori dalla finestra. Ricordate che in montagna il tempo cambia in pochissimi minuti, e se al mattino c’è il sole non significa che nel primo pomeriggio non possa scendere qualche nuvolone nero a rovinarvi la scampagnata. Mi raccomando, non sottovalutate la montagna. Con le nuvole basse potrebbe esserci anche un po di nebbia e trovereste difficoltà a trovare il sentiero per il ritorno.

Note sul percorso


  • Dopo l’alpeggio di Moron, distante circa 600 m, un sentiero devia dalla sterrata verso destra. Indicato da due pennellate gialle sulle rocce, entra con un sentiero ripido nel bosco.
  • A circa 1,5 km dopo l’alpeggio di Morgnoz vedrete sopra di voi una costruzione. E’ Tsa de Morgnoz e potete raggiungerla lasciando la sterrata e salendo lungo un sentiero sulla destra.
  • Alle spalle dell’alpeggio di Tsa de Morgnoz sale un sentiero segnato da paline gialle. In poco tempo si arriverà al lago.

Scheda info


La partenza è a Thouraz, una piccola frazione del comune di Sarre. Si arriva in auto a una piccola piazzola, dove un cartello di accesso vietato impedisce di andare oltre. Qui potrete lasciare la macchina e proseguire a piedi.

Deborah Torreggiani

Deborah Torreggiani

Ciao, sono Deborah e faccio uno dei lavori più belli che ci siano, organizzo viaggi a piedi viaggiando! Zaino, scarpe da trekking e un Mac portatile è tutto quello che mi serve per esplorare nuovi cammini e creare nuove esperienze di viaggio. Sono ottimista per natura e sempre pronta a nuove avventure. Esplorare in lungo e in largo gli Stati Uniti è il mio grande sogno, e non vedo l’ora di realizzarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri viaggi

Abbiamo creato decine di proposte di viaggi a piedi in Italia e nel Mondo.

Scopri come viaggiare con noi 〉

Seguici sui social

Categorie

Post recenti

Follow Us

Iscriviti alla nostra Newsletter

Richiedi il tuo viaggio

Verrai contattato da un nostro consulente esperto, a te dedicato, che realizzerà un preventivo personalizzato per il tuo viaggio a piedi

Visita il nostro nuovo portale di viaggi dedicato al

Cammino di santiago

Visita il nostro nuovo portale di viaggi dedicato al

Cammino di santiago

cookie

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per finalità tecniche, statistiche e di profilazione.

Facendo clic su “Accettare”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consultare la nostra Cookie Policy

Vuoi ricevere le nostre offerte di viaggio?

Inserisci i tuoi dati qui