fbpx

Giappone

Sicurezza in Giappone

Il Giappone in generale è un paese sicuro, dove i tassi di criminalità sono molti bassi e camminare sull’isola è considerato relativamente sicuro anche per una donna sola, rispetto ad altri posti nel mondo. Si deve comunque prestare attenzione come sempre, non sono esclusi casi di persone perse, magari durante una giornata di pioggia, cadute o che si sono infortunate. Non c’è garanzia che il viaggio sia senza imprevisti. Sull’isola sono presenti molti animali, alcuni pericolosi come vipere e ragni, ma non si registrano molti casi di avvelenamento da morsi. Il comportamento che si terrà sul cammino sarà il vero responsabile per la buona riuscita del viaggio.

La lingua giapponese

Iniziamo con anticiparvi che pochi conosco l’Inglese in Giappone e, fuori dalle grosse città, proprio nessuno lo parla. Ovviamente nei dintorni dei templi c’è sempre qualcuno che mastica un pochino la lingua anglosassone, ma non contate al 100% su di essa perché certe volte dovrete tirar fuori il meglio della vostra fantasia per spiegarvi a qualcuno. Su internet si trovano piccoli frasari stampabili, con le frasi utili scritte in giapponese, con accanto la traduzione in inglese. Utilizzando questi fogli riuscirete in caso di necessità a fare le domande che vi servono (puntando con il dito la domanda e facendo leggere) e a farvi rispondere (sempre con lo stesso metodo) nella maniera più opportuna. Qualche termine semplice è utile e facile impararlo come salutare nei diversi momenti della giornata, chiedere quanto costa e i numeri almeno fino a dieci. Sforzatevi di imparare almeno queste cose, quando loro vedranno i vostri sforzi per parlare la loro lingua, ne rimarranno piacevolmente sorpresi e verrete sicuramente accolti con un gran sorriso.

Buona educazione in Giappone

La cultura giapponese è molto diversa da quella occidentale e da quella delle altre civiltà asiatiche, molte sono le cose da dover fare o da non dover fare, cercheremo qui di dirvene alcune, almeno quelle più importanti.

Togliersi le scarpe è prassi quando si entra in casa, in determinati templi dove il pavimento non sia di pietra, in alcuni ristoranti, o in alcune camere d’albergo, per capirlo guardate sempre cosa fanno gli altri ed imitateli o guardate se non ci siano pantofole a disposizione all’ingresso.  Ci si tolgono le scarpe per non portare lo sporco dell’esterno in casa e, di regola, si indossano delle ciabatte; se invece il pavimento è di tatami camminate senza le ciabatte, coi calzini, per andare in bagno sia in casa che al ristorante troverete a disposizione delle ciabatte apposite, se non ci fossero rimetterete la scarpe.

Se vi capitasse di prendere mezzi pubblici, cercate di non utilizzare i cellulari per chiamare e di parlare sottovoce, anche gesticolare non è il massimo.

Per salire o scendere sul treno, l’autobus o la metropolitana vi accorgerete che tutti si mettono ordinatamente in fila prima dell’arrivo; se vedete che la fila vi impedisce di scendere alla fermata dovuta dire con voce ferma e un po’ alta orimasu (si pronuncia: orimas, la u si “mangia”) cioè devo scendere.

Per attraversare la strada aspettate il verde al semaforo, anche se non c’è nessuno, o se attraversate al di fuori delle strisce fatelo in modo di non disturbare il traffico. S

Se subite un torto o dovete protestare fatelo con molta calma e senza alzare troppo la voce, passereste miseramente dalla parte del torto anche se aveste ragione.

Altra cosa importante è ricordarsi di non soffiarsi il naso in pubblico, tirare su col naso non è maleducazione, noterete che molte persone indossano delle mascherine, i Giapponesi lo fanno sia per evitare i malanni di stagione, ma tanto più se raffreddati per non attaccare noiose influenze al prossimo.

In tutto l’Oriente, non solo in Giappone, le manifestazioni di affetto sono ritenute un momento intimo da confinare (e in ciò lo si valorizza) alla sfera privata. E’ bene quindi evitare baci, abbracci ed effusioni in pubblico.

Un altro elemento essenziale della condotta di ogni cittadino nipponico è la pulizia. Mentre sarete in cammino noterete quanto le strade, i sentieri e i boschi siano puliti: è bene quindi evitare di sporcare anche nel modo apparentemente più innocuo. Ad Esempio è consentito fumare solo nelle aree adibite e questo vale anche negli spazi aperti, soprattutto nelle grosse città. Nei piccoli centri la gente fuma tranquillamente in giro per strada, ma nessuno getta mozziconi per terra, spesso si ha in tasca un posa cenere portatile, utilissimo se siete fumatori.

Quando arriva il momento del conto al ristorante, o di pagare in un negozio è bene mettere il denaro nell’apposito piattino e non nelle mani dell’altra persona: il contatto diretto col denaro non è una cosa bella. Questa usanza deriva dalla filosofia confuciana, dove tutti i mestieri che avevano a che fare col denaro non erano troppo ben visti. E’ segno di rispetto porgere le banconote (come ogni altra cosa) con due mani e ricordate che non si usa dare mance.

Il modo di salutarsi tradizionale in Giappone avviene tramite l’inchino. L’uomo con le braccia ai lati del corpo, la donna con la mani incrociate davanti al grembo. Più è profondo l’inchino, maggiore è la considerazione che si esprime verso l’altra persona. Molto spesso accade che i giapponesi salutino gli stranieri con una stretta di mano, ma è solo per venire incontro ai loro usi.

Facebook

Instagram

Via G.Galilei 154, 21040 Uboldo (Va)

Mail: info@apiediperilmondo.com

© Copyright 2018 – All right reserved – Apiediperilmondo Il portale dei viaggi a piedi

instagram white1

Lasciati ispirare da Apiediperilmondo

Vuoi un preventivo
per il tuo
viaggio a piedi?

Scopri come possiamo aiutarti