Prenota Online: fatti aiutare da un nostro consulente. Chiama al +39 391 75 13 937

Conoscere se stessi attraverso il Nordic Walking

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email
Come il Nordic Walking possa essere, oltre che un’attività sportiva, un percorso di conoscenza di sé attraverso il movimento, il camminare e lo schema motorio di base
conoscere se stessi attraverso il nordic walking

La tecnica del Nordic Walking è molto semplice, ma non per questo bisogna pensare che sia facile o scontata e che si possa apprendere con leggerezza.

“Sembra Facile, non è difficile… SEMPLICEMENTE NORDIC WALKING”

Sin dai primi passi il Nordic Walker si trova vis à vis con il suo schema motorio di base e la propria postura: il suo modo di camminare e di mantenere la stazione eretta.

evoluzione-nordic-walking-2

Qualsiasi sia l’età di questa persona si troverà in qualche modo a fare i conti con il vissuto del suo passato che ha condizionato e condiziona la sua postura e il suo modo di muoversi.

Ecco quindi che fin dal Corso Base è molto importante l’”ascolto”.

Perché è importante l’ascolto nel Nordic Walking

L’ascolto è l’atto dell’ascoltare. È l’arte dello stare a sentire attentamente, del prestare orecchio. Non si tratta di un atto superficiale.

In psicologia ascolto è uno strumento dei nostri cinque sensi per apprendere, conoscere il tempo e lo spazio che ci circonda e comunicare con noi stessi e il mondo circostante. L’ascolto è un processo psicologico e fisico del nostro corpo per comunicare ai nostri neuroni, al cervello che li traduce in emozioni e nozioni. (Wikipedia)

Ecco alcuni suggerimenti che possono rendere speciale qualcosa di molto semplice come camminare e allenarsi con la tecnica del Nordic Walking:

  • la capacità di ascoltarsi e ascoltare
  • la capacità di prendere consapevolezza delle proprie possibilità e potenzialità
  • la possibilità di accettare e accettarsi

Attraverso la pratica di una disciplina motoria/sportiva come il Nordic Walking è possibile entrare in contatto con la parte più intima di noi.

A giocare un ruolo importante di sicuro è il setting, ovvero il luogo in cui ci si allena: l’aria aperta.

Poco importa che si pratichi al campo di atletica (agonisti), al parco in città, sulla spiaggia o nel bosco: il fatto di trovarsi all’aria aperta darà la possibilità al Nordic Walker di migliorare le sue funzioni cardiache e respiratorie. Non solo: questa condizione favorirà una sorta di rilassamento e quindi una predisposizione all’ascolto di sé.

autumn-nordic-walking

Ogni persona ha la sua capacità e possibilità nel qui e ora di ascoltarsi, quindi di prendere atto delle sue possibilità di quel momento, delle sue potenzialità.

Il cammino interiore inizierà proprio con l’accettazione delle proprie possibilità e potenzialità.

Nordic Walker in ascolto

Il Nordic Walking ha alla sua base la biomeccanica del cammino e quindi tutte le catene cinetiche ad esso correlate. Il che significa che il movimento, o il non movimento, di una delle articolazioni di un arto inferiore potrebbe condizionare quello di una di un arto superiore.

Un esempio molto lampante è la correlazione tra il movimento di un’anca e quello della spalla controlaterale.

Ecco, dunque, che tutte quelle difficoltà di apprendimento del gesto tecnico del Nordic Walking sono da metabolizzare con i dovuti tempi, per dare la possibilità alla persona (al suo corpo e non solo…) di lavorare sulle sensazioni e le emozioni che nascono in quel movimento.

https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Nordic_Walking_im_Wald.JPG
https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Nordic_Walking_im_Wald.JPG
  • Il Nordic Walker in ascolto è consapevole che ogni volta che esce in compagnia dei suoi bastoncini camminerà in maniera diversa: in relazione al suo stato d’animo, alle persone con cui condivide la sessione di allenamento e al luogo nel quale si trova.
  • Il Nordic Walker in ascolto saprà cogliere le differenze nella sua tecnica di cammino a inizio allenamento, in itinere e alla conclusione.
  • Il Nordic Walker in ascolto potrà cogliere i benefici della pratica del Nordic Walking nei continui piccoli cambiamenti che farà il suo corpo (… e non solo…) nella quotidianità.
  • Il Nordic Walker in ascolto con il passare del tempo si accorgerà che piccoli, lenti mutamenti corporei gli/le avranno portato un grande cambiamento non solo nel corpo, ma anche nello spirito e forse anche in alcune sue abitudini.

… già ho bisogno delle scarpe di Gore Tex. 

Qualche tempo fa camminavo solo se non pioveva, ma ora le cose sono cambiate.” 

Citazione: Un’Allieva

Leggi come scegliere la scarpa

Nordic Walking e pratica

La pratica costante, almeno una volta alla settimana (sessione di due ore), della disciplina motoria/sportiva del Nordic Walking permette al corpo, e non solo, piccoli cambiamenti lenti: il che significa avere sempre il tempo di adattarsi alla novità che sta nascendo e dalla quale di sicuro ne nascerà un’altra… e ancora un’altra… e così via.

L’ascolto costante permetterà quindi alla persona di monitorare con naturalezza questi mutamenti infinitesimali che il corpo farà nel tempo.

Una delle meraviglie di questa disciplina motoria/sportiva è che tutto ciò che il corpo elabora nella pratica, una volta rimessi i bastoncini nella sacca, non andranno persi, ma diventeranno parte del movimento, del cammino nella quotidianità del Nordic Walker.

 

Annalena Cocchi

Annalena Cocchi

Ciao sono Annalena Cocchi istruttore di Nordic Walking certificato nella regione Toscana. Ho curato la rubrica "Parliamo di Nordic Walking" su Apiediperilmondo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nostri viaggi

Abbiamo creato decine di proposte di viaggi a piedi in Italia e nel Mondo.

Scopri come viaggiare con noi 〉

Seguici sui social

Categorie

Post recenti

Follow Us

Iscriviti alla nostra Newsletter

Richiedi il tuo viaggio

Verrai contattato da un nostro consulente esperto, a te dedicato, che realizzerà un preventivo personalizzato per il tuo viaggio a piedi

Conoscere se stessi attraverso il Nordic Walking

Come Prenotare

Il modo più semplice per prenotare un viaggio sul nostro sito Apiediperilmondo.com è cliccare sul tasto “Prenota” e seguire le istruzioni guidate che trovi all’interno di ogni singola pagina di viaggio.

Per concludere la prenotazione avrai bisogno di una carta di credito/debito 

Contattaci tramite il modulo di contatto per avere maggiori informazioni e fatti aiutare nella prenotazione da un nostro consulente.

Oppure chiamaci e un nostro consulente sarà felice di aiutarti:

 
Contattandoci tramite mail o numero di telefono potrai inoltre completare la prenotazione pagando anche con bonifico bancario.
 
 

Visita il nostro nuovo portale di viaggi dedicato al

Cammino di santiago

Visita il nostro nuovo portale di viaggi dedicato al

Cammino di santiago

SHARE THE LOVE

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su email
Email

cookie

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per finalità tecniche, statistiche e di profilazione.

Facendo clic su “Accettare”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consultare la nostra Cookie Policy

Consigli di viaggio direttamente nella tua email.

Puoi cancellare la tua iscrizione in qualsiasi momento